Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 giugno 2011

Napoli, ecco Rosati. De Laurentiis pensa a Inler e Vidal

print-icon
ros

Antonio Rosati sarà il secondo portiere del Napoli (Getty)

Gli azzurri hanno perfezionato l'acquisto del portiere del Lecce che farà da secondo a De Sanctiis. Il presidente sul mercato: "Con Pozzo non ho parlato dello svizzero. Il cileno mi piace molto. Gargano non va all'Atalanta solo perché c'è Marino"

FOTO: Gli svincolati della Premier League inglese - Gli svincolati della Liga spagnola - Gli svincolati della Bundesliga tedesca - Gli svincolati della Ligue 1 francese

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

Il portiere del Lecce, Antonio Rosati sarà il secondo di De Sanctis a Napoli. Ad annunciarlo è stato direttamente, dai microfoni di Radio Marte, il presidente Aurelio de Laurentiis che si è soffermato a fare il punto sul calciomercato. Il primo capitolo è stato quello dedicato a Gokhan Inler. "Ho incontrato il presidente dell'Udinese, Gianpaolo Pozzo a Capri. Festeggiava il suo compleanno. Mi ha invitato, credevo volesse parlarmi invece mi ha soltanto invitato alla festa - ha sottolineato il produttore cinematografico - C'erano i figli, belle ragazze e tantissima gente. La compagnia è stata simpatica fino alle 2 del mattino. Per Inler, lasciateci lavorare a fari spenti".

Dopo lo svizzero, il numero uno della società partenopea si è soffermato su Vidal: "E' chiaro che la Juventus, così come il Genoa, l'Inter, il Milan, il Barcellona, stiano seguendo i giocatori di presunto valore. Sono i più richiesti. E' normale che tutti si agitino. E' il gioco delle parti. Ai procuratori conviene che i propri giocatori abbiano tanti corteggiatori e spesso mettono in giro tante voci. A volte, è capitato anche con i miei e poi non era vero niente", ha sottolineato il numero uno del club azzurro che, ha blindato Edinson Cavani. "Mi dovrebbero togliere la patente di presidente del Napoli, se lo vendessi a meno di 100 milioni di euro. Poi si dovrebbe arrabbiare lui, mica vale così poco. Ha anche rinnovato il contratto, gli ho dato il giusto e lui se lo meriterà. Vale di più di quanto scrivono gli inglesi", ha ripreso De Laurentiis.

Capitolo Lamela: "Il River sta nei guai grossi, Lamela ha bisogno di 2 o 3 anni ancora. Bisogna fare su di lui un grosso investimento, non so quanto convenga farlo. Se Lamela facesse un bagno di umiltà, il discorso si potrebbe anche aprire. L'ho visto, è una forza della natura prospetticamente". Quanto a un possibile trasferimento di Gargano. "Non andrà all'Atalanta solo perchè c'è Pierpaolo Marino. Per ora è un giocatore del Napoli poi decideremo dove dovrà andare. E' un bravissimo calciatore, una bravissima persona. Ha una bella famiglia, va tutelato. Se dovrà lasciare Napoli, troveremo la migliore soluzione possibile".