Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 novembre 2016

Belotti, pronto il rinnovo: aumento e clausola

print-icon
Andrea Belotti - Torino

L'attaccante del Torino Andrea Belotti, già 10 gol in stagione, è pronto a firmare il rinnovo fino al 2021 (foto Getty)

L'attaccante del Torino firmerà il prolungamento di contratto nei prossimi giorni: nuova scadenza fissata al 2021, aumento di stipendio e maxi-clausola da quasi 100 milioni di euro (valida solo per l'estero)

I gol, per il Torino e per la Nazionale. Per spingere il Toro in Europa e per prendersi l’azzurro. I gol, anche per se stesso. E sono già dieci in campionato, capocannoniere lassù insieme a Dzeko e Icardi. Segna sempre e in tutti i modi Andrea Belotti: di destro, di sinistra e di testa. Bomber da area di rigore, tutti i gol del Gallo vengono da lì dentro. E gli sono valsi gli applausi, l’azzurro e… il rinnovo. Pronto, soltanto da firmare. Tra il postpartita con il Chievo Verona e martedì prossimo Belotti, infatti, firmerà il rinnovo di contratto con il Torino. Scadenza? La nuova è fissata al 2021: Cairo lo blinda, Mihajlovic se lo coccola dopo le parole in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la squadra di Maran (“Con 100 milioni ci rifai la squadra”). L’accordo tra Belotti e il Torino è ormai raggiunto verbalmente, è soltanto da formalizzare insieme a lui ed ai suoi agenti. Sistemando gli ultimi dettagli del rinnovo, legati ad alcuni bonus da inserire.

Le cifre - Rinnovo e adeguamento, perché da circa 800mila euro Belotti andrà a guadagnare - da subito - 1,5 milioni di euro più bonus (circa il doppio dunque). In più, nel nuovo accordo tra il Gallo ed il Torino è prevista anche una clausola rescissoria fissata tra i 94 e i 100 milioni di euro (più di Higuain, poco meno di Icardi) e valida soltanto per l’estero. Il Torino blinda Belotti, quindi. Le italiane sono avvisate. Anche il Napoli, interessato all’attaccante che il club di Cairo non ritiene in vendita adesso e per cui aveva già detto no a De Laurentiis negli ultimi giorni di mercato quando il presidente azzurro aveva offerto uno scambio con Gabbiadini. Belotti e il Torino, avanti insieme. Fino al 2021, con aumento di stipendio e maxi-clausola. Da top player. Da capocannoniere.