Kalinic, parte la trattativa col Tianjin

CalcioMercato

La squadra di Fabio Cannavaro, che ha ufficializzato l’arrivo di Witsel, continua a tentare il calciatore croato. La Fiorentina non intende accettare una cessione per una cifra minore della clausola rescissoria fissata, nelle prossime ore le parti si aggiorneranno in attesa di un’offerta ufficiale

Numeri importanti, gol, assist e tanto lavoro per la squadra. Nikola Kalinic è una pedina molto importante nella rosa di Paulo Sousa e proprio grazie alla sua media reti e alle prestazioni degli ultimi mesi ha attirato su di sé le attenzioni di altri club, europei e non. La pista che rimane più calda è quella che - ancora una volta - potrebbe portare il calciatore in Cina. La squadra in questione è sempre il Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro, che oggi ha annunciato ufficialmente l’arrivo di Witsel e che avrebbe messo gli occhi anche sul Papu Gomez. Nei giorni scorsi c’era già stato un primo approccio tra le parti, con la Fiorentina che era intenzionata a trattenere il giocatore e lo stesso croato classe 1988 che sembrava voler rimanere in Serie A, almeno fino alla fine della stagione in corso.

Clausola rescissoria da 50 milioni - Prima di Natale, Andrea Della Valle aveva parlato di calciatore blindato con una clausola rescissoria da 50 milioni di euro, ma la trattativa con i cinesi è tutt’altro che archiviata. Domani infatti si tornerà a lavorar per decidere il futuro dell’attaccante e la Fiorentina attende anche la prima vera offerta ufficiale per il cartellino del suo calciatore. Fino ad oggi tra il Tianjin e la società viola c’erano stati solo alcuni contatti, con i cinesi che avevano intenzione di capire se fosse possibile trovare un accordo senza pagare la clausola di rescissione. La posizione di Della Valle, però, è stata chiara: Kalinic può partire solo se i club interessati versano l’intera clausola fissata nei mesi scorsi.

Si attende l'offerta ufficiale -
L’operazione, comunque, è in evoluzione ed a partire da domani si entrerà ancora di più nel vivo. Nikola Kalinic potrebbe lasciare Firenze già a gennaio se il club allenato da Fabio Cannavaro riuscirà a convincere la dirigenza viola a cedere l’attaccante o (come probabile) se pagheranno i 50 milioni di euro necessari per strappare il calciatore all’Italia ed alla Serie A. La situazione è in evoluzione e nelle prossime ore le parti si aggiorneranno, con il club italiano che attende una proposta ufficiale dal Tianjin Quanjian. E in caso di partenza potrebbe poi provare a riportare in Italia Simone Zaza.

I più letti