Torino, Petrachi: "No all'Arsenal per Belotti"

CalcioMercato

Nel pre di Sassuolo-Torino, il direttore sportivo dei granata ammette di aver ricevuto un'offerta importante dall'Arsenal per il suo attaccante Belotti. La risposta non lascia spazio a fraintendimenti

"Belotti? Vale più dei 65 milioni offerti dall'Arsenal". Categorico, il direttore sportivo del Torino Gianluca Petrachi nel pre del match di campionato contro il Sassuolo. Che poi ammette sempre in esclusiva a Sky Sport: "Vorremmo tenerlo. Il presidente gli ha fatto una clausola importante: penso valga più di quello che ci hanno offerto. Ce lo vogliamo godere”. Per un Gallo all'italiana destinato a cantare... ehm, segnare tanti altri gol nel nostro campionato. 

Clausola di 100 milioni per l'estero - Belotti granata per lo meno fino a giugno, non c'è sirena inglese che tenga. "A fine stagione poi valuteremo" spiega Petrachi. Belotti che giusto qualche mese fa ha prolungato il suo contratto con il Torino fino al 2021 con tanto prolungamento fino al 2021, aumento di stipendio (da 880mila a circa 1,5 milioni di euro più bonus) e soprattutto una maxiclausola da 100 milioni di euro valida solo per l’estero. Come Icardi. Un altro attaccante che era stato cercato dall'Arsenal in passato: cambia il profilo, non la risposta. Picche. Perché 65 milioni per Belotti non bastano. 

Belotti nel post partita - "Sicuramente sarà un anno in cui voglio continuare a lavorare al massimo delle mie possibilità per continuare a fare bene e realizzare i miei sogni". In Inghilterra ti vogliono, come commenti le voci di mercato? "Io non penso al mercato e penso solo al Toro per fare bene qui".

I più letti