Borussia, l'ad: "Aubameyang? Servono 80 milioni"

Calciomercato
aubameyang_getty

Hans Joschim Watzke, amministratore delegato del club tedesco, fissa il prezzo per Aubameyang: “Consideriamo offerte a partire dagli 80 milioni”. Poi aggiunge: “Se l’offerta viene dalla Cina è un conto, non vogliamo rafforzare le big d’Europa”

L'amministratore delegato del Borussia Dortmund, Hans Joschim Watzke, in un'intervista rilasciata alla rivista Kicker, fissa il prezzo del cartellino di Pierre-Emerick Aubameyang: "Non considereremo nessuna offerta inferiore agli 80 milioni".

No alle grandi d'Europa - L'Ad vorrebbe evitare di rinforzare le altre big d'Europa, qualora l'attaccante del Gabon dovesse essere ceduto: "Se l'offerta viene dalla Cina o Kyrgyzstan è un conto. Diverso è se arriva da un altro club. Se arriveranno offerte da squadre come il Barcellona ci siederemo per parlarne, ma non lo cediamo a buon mercato. Non possiamo garantire che un giocatore rimarrà con noi per sempre, ma abbiamo sempre trovato soluzioni. Pierre ha comprato casa a Dortmund e questo può essere un segno che lui stia bene con noi, considerando che ha un contratto con noi fino al 2020".

Tutti vogliono Aubameyang
- Real Madrid, Liverpool e Cina vogliono l'attaccante gabonese, fresco di eliminazione dalla Coppa d'Africa. Watzke, però, appare tranquillo sulla volontà del giocatore di non trasferirsi ai nemici del Bayern Monaco, a differenza di Gotze, Lewandowski e Hummels: "Questa settimana ho letto con piacere che non sarebbe andato al Bayern".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche