Calciomercato, Sampdoria: offerta per Vlahovic

Calciomercato
dusan_vlahovic_getty

Classe 2000, per tutti ha caratteristiche alla Ibrahimovic (32 gol in 15 partite nelle giovanili). Nuovo obiettivo dei blucerchiati per il futuro, l'incontro tra i ds c'è già stato. Qualche curiosità sull'attaccante: si è iscritto a medicina, ha esordito col Partizan ha 15 anni e il suo idolo è Cristiano Ronaldo

Samp, colpi in prospettiva ne abbiamo? Per ora uno, pescato giusto giusto in Serbia. "Ovvero?". Si tratta di Dusan Vlahovic, attaccante classe '2000 del Partizan Belgrado. Punta centrale, 190cm d'altezza e tantissimi gol. Ma tanti eh (32 in 15 partite nelle giovanili, per dire). C'è stato un incontro tra i ds di entrambi i club, l'operazione si può chiudere. Ci sono soltanto dei piccoli problemi riguardo le commissioni dei procuratori, ma i blucerchiati possono prenderlo, è stata presentata un'offerta importante. Il giovane Vhahovic è extracomunitario, ha 17 anni e la Samp lo acquisterebbe adesso per farlo arrivare quando ne avrà 18. Quest'anno 9 presenze stagionali per il giocatore. Si lavora per il futuro, occhi su Vlahovic.

Il nuovo Ibrahimovic - Sì, avete ragione: "Basta essere alti, forti e segnare tanti gol per essere etichettati come il nuovo Ibra". O magari il nuovo Messi, il nuovo Ronaldo. Pensiero comune. Ma le caratteristiche di Vlahovic sono importanti: in primis, segna. In un torneo in Italia dedicato a Nereo Rocco, il ragazzo ha spazzato via gli olandesi di NAC Breda con una tripletta conquistandosi il titolo di capocannoniere del torneo. Era il più giovane di tutti, numeri importanti e da talento. L'esordio, inoltre, è da incorniciare: a soli 15 anni viene buttato dentro nella mischia e debutta tra gli applausi, salvo poi firmare un contratto quinquennale col suo club. E pensare che lo voleva anche la Stella Rossa. Durante un torneo giocò con entrambe le squadre, ma coi biancorossi sbagliò un calcio di rigore. "Non ci interessa più, prendetelo voi".

Quando un rigore ti cambia la vita - La sua storia è iniziata così. Quando si dice il destino, vero? "Sarei potuto pure andare alla Stella Rossa, mio padre non voleva, loro hanno insistito ed ho pure giocato una partita amichevole contro la Dinamo Zagabria. Sull'1-1 ho sbagliato un rigore e la Stella Rossa non mi ha preso, sarà stato per quello. Ma meglio così, il mio unico desiderio era quello di giocare per il Partizan". Vlahovic ha come idolo Ronaldo, non ha grilli per la testa e si è iscritto all'università. Mai tralasciare lo studio: "Sono al primo anno, ho scelto medicina. Se le cose non dovessero andar bene col calcio, avrò comunque un’educazione scolastica di livello". Caratteristiche chiare: "Sono un attaccante mancino, il destro lo uso, ma non sono preciso e potente come col sinistro. Devo migliorare dal quel punto di vista, come devo migliorare nel gioco aereo". Critico lui, meglio goleador. Sampdoria pronta a prenderlo. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche