Genoa, Preziosi: "Simeone? Il Milan non può"

CalcioMercato

Il Presidente del Genoa Enrico Preziosi parla del futuro di Giovanni Simeone e chiude le porte ad un possibile trasferimento in rossonero: "Il Milan può solo fare prestiti finché non arriveranno i cinesi"

Super Simeone - Un gioiello capace di splendere sempre più. Dieci gol in 20 presenze fino a questo momento in quella che è la sua prima esperienza in Serie A: talento purissimo, quello di Giovanni Simone. L’attaccante classe 1995, figlio del Cholo oggi allenatore dell’Atletico Madrid, è l’uomo copertina del Genoa di Enrico Preziosi: "Simeone l’abbiamo osservato molto bene e sapevo benissimo che era un giocatore importante che poteva crescere molto", le parole del presidente del Genoa. Preziosi che ha poi proseguito: "Simeone ha anticipato un tipo di risultato che sapevamo poteva dimostrare sul campo e lo ha fatto perché ha voglia di apprendere e nel suo dna ha come caratteristica quella di lavorare tantissimo. E i risultati sono stato stati automatici. Credo che lui abbia la stessa 'garra' del padre”, ha proseguito Preziosi.

Niente Milan - E su Simeone iniziano a circolare diverse voci di mercato, compresa quella di un interesse del Milan. Eventualità che il presidente del Genoa Enrico Preziosi ha però subito messo da parte: "La gente dice che Galliani è un mio amico ed effettivamente lo è, ma le trattative non si fanno come al bar. Il Milan in questo momento non può comprare nessun giocatore, può solo prendere prestiti. Galliani non ha potere sul mercato fino a quando non entreranno in società i cinesi, e dovrebbero farlo a fine febbraio. Quindi parlando di Milan per Simeone non posso che dirvi che avete sicuramente sbagliato società", ha concluso Preziosi. Che nel corso del mercato di gennaio ha acquistato il restante 35% del cartellino di Giovanni Simeone che era ancora in possesso del River Plate per due milioni e 100 mila euro. Con l’attaccante argentino che adesso è al 100% un giocatore del Genoa. Per Preziosi, un affare in tutti i sensi.

I più letti