Calciomercato, Cagliari: c’è la firma di Crosta. Intesa fino al 2019

Calciomercato
crosta_cagliari_getty

Dopo l'esordio da sogno in Serie A contro il Milan, il portiere rossoblù ha firmato il suo primo contratto da professionista con il Cagliari: futuro che sarà ancora in Sardegna almeno fino al 30 giugno del 2019

24 ore da sogno, attimi, momenti ed emozioni che difficilmente Luca Crosta scorderà mai. Domenica l’esordio in Serie A contro il Milan al Sant’Elia da protagonista assoluto: due, tre ottimi interventi, poi la prodezza sul rigore calciato da Carlos Bacca. Tre punti, quelli conquistati dal Cagliari, che portano la firma del giovanissimo portiere. Che il Cagliari ha deciso di blindare, facendogli firmare il primo contratto da professionista della sua carriera: "Ieri l’esordio in Serie A a 19 anni: rigore parato a Carlos Bacca e vittoria; oggi una nuova importante tappa della sua carriera. Luca Crosta ha firmato con il Cagliari il suo primo contratto da professionista: sarà rossoblù sino al 2019", si legge bella nota diramata dal club rossoblù.

La scheda

Esordio in Serie A da predestinato per un talento che il Cagliari ha portato in Sardegna strappandolo proprio al Milan. Classe 1998, Luca Crosta è cresciuto nel settore giovanile del club rossonero: la scorsa estate il trasferimento al Cagliari: 13 presenze con la formazione Primavera, due nel Torneo di Viareggio. Aggregato diverse volte alla prima squadra nel corso della stagione, Luca Crosta si è fatto trovare pronto quando chiamato in causa da Rastelli: prestazione da sogno al suo esordio con rigore parato a Carlos Bacca e adesso il primo contratto da professionista con il Cagliari con scadenza fino al 2019.

Crosta: "Emozione indescrivibile"

"Una giornata indimenticabile, un’emozione indescrivibile. Sapevo che c’era la possibilità di giocare qualora Rafael non ce l’avesse fatta e ammetto di avere fatto fatica a dormire questa settimana. Devo ringraziare la Società, lo staff tecnico, i compagni, la gente che mi ha accolto così bene e tutta la Sardegna. Una dedica speciale? Al mio paese, Cusano Milanino, dove ci sono tante persone che mi vogliono bene e credono in me", tutta l’emozione di Luca Crosta dopo la prestazione super contro il Milan. Il portiere del Cagliari racconta la domenica da sogno vissuta al Sant’Elia, iniziando dal rigore parato a Bacca. "L’avevo studiato in settimana, ma c’è sempre il timore che potesse cambiare. Ho intuito la direzione, per fortuna è andata bene. Speravo di parare anche il secondo, purtroppo ho avuto meno fortuna. Futuro? Io continuerò a lavorare con serietà e concentrazione, come ho sempre fatto in questi mesi. Volevo dare una mano alla squadra: sono felicissimo. È stato un onore giocare l'ultima partita ufficiale al Sant'Elia", ha concluso Luca Crosta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche