Cavani: "Tornerei in Italia, ma solo a Napoli"

Calciomercato

L'attaccante uruguaiano del PSG confessa: "Quando sono partito ho detto che se le cose cambiavano un po' mi avrebbe fatto piacere tornare in azzurro. Qualora capitasse, le farò quando ancora potrò esprimermi a buon livello". Sul gioco di Sarri: "Spero che la squadra migliori ancora per regalare delle gioie a questa città"

Entusiasmo a Napoli: in città c’è Edinson Cavani. L’attaccante uruguaiano è tornato infatti in Italia per ricevere l’ambito premio di Football Leader, manifestazione organizzata in collaborazione con l’Assoallenatori. A margine dell’evento, l’attaccante del Paris Saint-Germain ha anche - come in più occasioni fatto negli ultimi mesi - aperto a un possibile ritorno in azzurro prima della fine della carriera: “Tornerei a giocare in Italia, ma solo a Napoli”, ha raccontato il Matador. “Ho delle promesse con me stesso e con la mia famiglia e se un giorno ci fosse la possibilità di tornare in Italia sarà solo per venire qui”. Cavani ha anche ricordato il giorno in cui ha lasciato Napoli, nel 2013: “Quando sono partito ho detto che se le cose cambiavano un po' mi avrebbe fatto piacere tornare. È chiaro che però vorrei tornare quando potrò giocare ancora a buon livello. Non voglio venire a Napoli quando il calcio sta per lasciare me: sarò io a lasciare il calcio, quindi se torno sarò ancora in forma”.

"Spero che il Napoli migliori ancora per regalare gioie a questa gente"

Sul gioco della squadra di Sarri: “Il Napoli sta migliorando di anno in anno, grazie ai giocatori e al suo allenatore che lo fa giocare bene. Spero che migliori ancora per regalare delle gioie a questa città in cui si respira calcio. Hanno un sistema di gioco - ha continuato - che funziona bene e questo ha aiutato Mertens a segnare tanti gol. Anche per me Napoli è stata importante in questo: Mazzarri mi diede la giusta fiducia per poter giocare da punta centrale”. Insigne ha più volte ammesso che è stato motivo di crescita poter giocare il primo anno vicino a Cavani: “Sono contento che Lorenzo abbia detto così. Qui con lui abbiamo vissuto momenti bellissimi. Lui è cresciuto perchè ha lavorato bene: i consigli aiutano ma poi dipende tutto da te”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche