Calciomercato, Spal-Antenucci: rinnovo biennale in arrivo

Calciomercato
02_antenucci_lapresse

Intesa di massima raggiunta tra la società biancazzurra e l’attaccante classe 1984: accordo biennale per il rinnovo, intesa che verrà formalizzata solo dopo un nuovo incontro tra le parti

18 gol e sette assist in 37 partite, numeri che hanno contribuito in maniera davvero importante al sogno Serie A della Spal: prima stagione a Ferrara da incorniciare per Mirco Antenucci. Arrivato in estate dal Leeds, l’attaccante classe 1984 è stato tra gli eroi della storica promozione della formazione biancazzurra, pedina fondamentale nello scacchiere tattico di Leonardo Semplici. Che, con ogni probabilità, potrà contare su Antenucci anche per le prossime due stagioni. Nonostante, infatti, gli interessamenti da parte di alcuni club della Serie B, il futuro dell’attaccante sarà ancora alla Spal: colloqui positivi tra il suo entourage e il direttore sportivo Davide Vagnati, intesa di massima raggiunta per un accordo biennale e rinnovo che verrà formalizzato solo però dopo un ulteriore incontro tra le parti. Nessun problema all’orizzonte, anzi, ma solo la necessità di sistemare gli ultimi dettagli per poi mettere nero su bianco l’accordo. Una firma in arrivo per il futuro, che per Mirco Antenucci sarà ancora alla Spal. Nonostante le tentazioni dal mercato.

Semplici e Baroni, vicini di casa vincenti

Due allenatore vincenti, due facce di una medaglia chiamata Serie A. Parliamo di Leonardo Semplici e Marco Baroni, grandi artefici delle promozioni di Spal e Benevento. "Io e Marco, benché con qualche anno di differenza all'anagrafe siamo cresciuti nella stessa via, via 2 Giugno. Da bambini giocavamo nello stesso parchetto, in quello che avevamo soprannominato 'il campino'. I nostri genitori vivono ancora lì, a distanza di una cinquantina di metri. Capita, a volte, che il lunedì mattina ci ritroviamo entrambi lì, dove è cominciato tutto. Oggi è un po' diverso rispetto ad allora, c'è anche una pizzeria", parla così Leonardo Semplici nel corso di un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

La scuola toscana

"In Toscana ce ne sono tanti di tecnici importanti, da Allegri a Mazzarri, da Sarri che col Napoli ha il gioco più bello a Fattori che ha vinto lo scudetto con le donne viola. E poi ci siamo io e Marco. Noi toscani non ci accontentiamo mai, siamo innovativi per definizione e ci mettiamo sempre in discussione. Credo sia il mix giusto per costruire buone basi", prosegue Leonardo Semplici. Che poi rivolge il pensiero alla prossima stagione della sua squadra, quella che vedrà i biancazzurri impegnati in Serie A: "Non sarà facile, ma la mia Spal è squadra che fa giocare i giovani, è un po' il nostro punto di forza. Stadio più emozionante? Sarà il Franchi di Firenze. Ho allenato la Primavera e alla Fiorentina devo molto della mia crescita", ha concluso Leonardo Semplici.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche