Calciomercato, Bernardeschi in partenza. Samp: Ilicic in, Muriel out

Calciomercato
bernardeschi_gol_getty

Il talento della Fiorentina, obiettivo della Juve, è in uscita dai viola. Muriel è sempre più vicino al passaggio al Siviglia, Ilicic sarà il nuovo acquisto. Ufficiale la separazione tra Toni e il Verona, Cagliari-Pisacane insieme fino al 2019

E’ sempre calciomercato, specialmente adesso che con l’eliminazione dell’Italia Under 21 dagli Europei, tutti i protagonisti che erano impegnati in Polonia, adesso lo saranno ufficialmente nelle trattative. A partire da Federico Bernardeschi, che è sempre più vicino alla partenza: la messa in vendita della società, infatti, renderà molto più difficile per la Fiorentina trattenere le stelle della squadra. E la Juventus segue gli sviluppi della vicenda molto da vicino, visto l’interesse per il giocatore. Ma i viola lavorano in entrata, per Politano: con l’agente i contatti sono continui, ma al Sassuolo non è stata ancora avanzata una proposta ufficiale, che si prospetta onerosa. Il Torino può accogliere finalmente Salvatore Sirigu: il portiere ha firmato un biennale. Intanto Petrachi attende una risposta da Barcellona per capire se i blaugrana sono disposti dare in prestito Vermaelen pagando una parte dell’ingaggio; nel frattempo, è caccia al rinforzo a centrocampo. Per il reparto, i nomi sono due: Imbula dello Stoke City e Chalobah del Chelsea (ex Napoli).

Muriel in partenza, ecco Ilicic. Sfuma Kownacki

La Sampdoria è pronta a chiudere nei prossimi giorni l’affare che porterà a Genova Josip Ilicic. Inoltre è stata fatta un’offerta per Amavi, difensore classe 1994 dell’Aston Villa. Dall’Inghilterra la richiesta è di 10 milioni, contro i 6-7 offerti dalla Samp. Si insiste per Joao Peredro del Palmeiras: chiesti 6 milioni, per il terzino seguito anche dal Siviglia, i blucerchiati preparano un’offerta. Per domani è fissato un incontro con l’agente di Omar Colley, difensore del Genk. Sempre per il reparto arretrato, un altro obiettivo è Jorge Meré, classe 1997 di proprietà dello Sporting Gijon; ogni discorso per il calciatore però sarà rinviato dopo la finale degli Europei. Muriel intanto è sempre più vicino al Siviglia, che è arrivato ad offrire 22 milioni più 7 di bonus facilmente raggiungibili, in linea con quello che è il prezzo della clausola rescissoria apposta sul contratto del colombiano. E’ ufficiale invece il passaggio di Bruno Fernandes allo Sporting Lisbona, mentre si allontana Kownacki, ormai vicinissimo all’Anderlecht. In ultimo, ai dettagli il rinnovo di Fabio Pisacane con il Cagliari: il difensore si legherà ai sardi fino al 2019.

Qui Atalanta: De Roon verso il ritorno, fatta per Palomino

Nei prossimi giorni potrebbe concretizzarsi il ritorno di De Roon all’Atalanta: l’accordo con il Middlesbrough è stato quasi raggiunto, per una cifra intorno ai 10 milioni di euro. I bergamaschi sono in trattativa con l’Inter per Dimarco: l’idea è quello di un acquisto a titolo definitivo, con diritto di ricompra. In arrivo invece Palomino, difensore argentino del Ludogorets: il giocatore avrà tre anni di contratto. La SPAL pesca dalla Svezia: offerta per Vaisanen, difensore finlandese dell’AIK Solna, mentre si lavora per Pa Konate, terzino sinistro del Malmoe. Intanto, Rizzo ed Oikonomou hanno dato l’ok per il trasferimento a Ferrara, che quindi verrà ufficializzato nei prossimi giorni.

Sassuolo alle prese con le offerte per Defrel e Acerbi

Il Sassuolo è alle prese con due possibili cessioni importanti. La prima è quella di Gregoire Defrel, seguito con forte interesse da Leicester e Tottenham. L’altra riguarda Francesco Acerbi, per cui lo Zenit ha offerto 9 milioni più bonus. Il Benevento accoglie Massimo Coda: triennale per l’attaccante, che arriva dalla Salernitana. L’Hellas Verona ufficializza la separazione con Luca Toni, che ricopriva un ruolo dirigenziale all’interno della società, dove era rimasto anche dopo il ritiro dal calcio giocato. "L'Hellas Verona FC comunica che il 30 giugno 2017 si concluderà il rapporto professionale con Luca Toni. L'Hellas Verona FC, dalla dirigenza allo staff tecnico, dalla squadra a tutti i dipendenti vuole ringraziare di cuore Luca per questi quattro anni insieme. Dai successi sul campo, di cui è stato protagonista con 51 gol, 128 punti conquistati in campionato e un titolo di capocannoniere, a quest'anno da dirigente. Le nostre strade si separano ma chissà che, un giorno, non si torni a camminare insieme. Queste le parole del Presidente Setti: «Sei stato un campione sul campo, che ha meritato di entrare nella storia di questo club, questo dicono i numeri. Sei un amico, una persona con dei valori importanti»" si legge sul sito ufficiale della società.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche