Calciomercato Milan, è fatta per Calhanoglu: affare da 24M

CalcioMercato

Il fantasista turco del Bayer Leverkusen è il nuovo acquisto dei rossoneri, trattativa conclusa. Fissate le cifre: andranno circa 20M più bonus ai tedeschi. Giocatore a Milano a breve, già lunedì potrebbero esserci le visite

Calciomercato L'Originale, da lunedì alle 23 su Sky Sport 3

TUTTE LE TRATTATIVE DI OGGI

Milan scatenato, preso anche Hakan Calhanoglu, giovane fantasista del Bayer Leverkusen classe '94, affare concluso. Ecco i dettagli relativi al prezzo, tutti già fissati: il Milan pagherà al club tedesco circa 24 milionii di euro per il cartellino del giocatore turco (20 più 4 bonus), a cui si sommeranno anche dei bonus legati a obiettivi specifici del classe 1994. Al giocatore, invece, 2.5 per un contratto di quattro anni. Lo scambio di mail è stato ultimato, il giocatore sarà a Milano nelle prossime ore e lunedì svolgerà le visite mediche col club.  Altro acquisto quindi, coppia Fassone-Mirabelli scatenata. Preso Hakan Calhanoglu. 

Donati: "Calhanoglu un giocatore speciale"

A raccontare il talento del turco è stato Giulio Donati, ex giocatore dell'Inter e compagno di Calhanoglu due anni fa al Bayer Leverkusen: "Hakan è un ragazzo speciale - ha raccontato l'esterno oggi al Mainz - riesce sempre a farsi voler bene da tutti. Ha come specialità le punizioni e sa fare molti assist: il suo ruolo ideale è quello dietro le punte, perchè sa come fare passaggi filtranti e come muoversi nello spazio. Il soprannome che ormai lo accompagna da tempo è Freistoßgott, ovvero "dio delle punizioni": ha un destro micidiale da fuori area. Per il Milan sarebbe un giocatore importante, capace di adattarsi spostato sulla fascia nel 4-3-3".

Ecco chi è Hakan Calhanoglu 

Tre dogmi di vita: il calcio, la madre e la religione. Partiamo col primo, un'idea di gioco tutta sua. A 17 anni - e dopo appena 16 presenze al suo primo anno col Karlsruher - prende subito la numero 10. Responsabilità, talento e fantasia, titolarissimo in ogni rosa fin da ragazzino. Classe '94 proveniente dal Bayer Leverkusen. Ufficialmente è un trequartista, uno di quelli che ama crearsi da solo l'occasione ma al tempo stesso aprire il gioco e rifinire. In patria l'hanno soprannominato il "nuovo Ozil". Tuttavia, al di fuori della trequarti, può fare anche l'esterno offensivo  l'ala moderna che si accentra e conclude, sia da destra che da sinistra. Qualità primaria: decisivo. Questione di statistiche. 28 reti e 22 assist in tre anni al Bayer, 11 gol su punizione nella stagione 2013/14 (più di ogni altro giocatore nei cinque campionati principali). Potremmo definire Calhanoglu un "passatore". Ha il fascino della creatività, l'istinto del tocco decisivo, il passo svelto. E' rapido, diretto e concreto. In sintesi: un 10 moderno che ragiona in un fazzoletto di tempo ma al tempo stesso non diminuisce l'efficacia del risultato. 

I più letti