Lukaku va allo United. Conte s'arrabbia ma resta al Chelsea

CalcioMercato

I giornali inglesi parlano di rottura tra il Chelsea e l'allenatore italiano per il mancato arrivo dell'ex Everton. La realtà è diversa: Conte non ha preso bene la trattativa sfumata per Lukaku ma ora si aspetta almeno uno tra Morata, Belotti e Sanchez

Antonio Conte e il Chelsea, ovvero un'estate tormentata. Dopo le voci, di un mesetto fa, circa una possibile rottura tra l'allenatore italiano e i Blues, nelle ultime ore, i giornali inglesi rilanciano l'ipotesi di un ennesimo "mal di panca" da parte dell'ex Juve. Conte sarebbe infuriato per il mancato arrivo di Lukaku (approdato invece al Manchester United), a tal punto da rompere con la dirigenza e decidere di andare via.

La realtà è molto diversa. Conte non ha certamente preso bene il mancato arrivo dell'attaccante dell'Everton, da lui richiesto, ma non sarebbe assolutamente intenzionato a interrompere il rapporto con il Chelsea. Anzi, l'allenatore italiano, a questo punto, sfumato uno dei colpi ipotizzati, si aspetta importanti investimenti non solo a centrocampo ma anche in attacco. Sempre calda la pista che porta a Llorente (come riserva di lusso), può tornare di moda l'interesse per Alvaro Morata, con cui c'era stato qualche problema durante la trattativa che il Chelsea aveva provato a imbastire nella scorsa stagione. Molto forte anche l'interesse per Andrea Belotti del Torino e per ALexis Sanchez dell'Arsenal.

I più letti