Calciomercato - Cairo da Belotti, il Milan aspetta. E Kalinic...

Calciomercato
Andrea Belotti, attaccante del Torino (Getty)

L'attaccante del Torino è la prima scelta dei rossoneri, oggi è previsto l'incontro a Moena col presidente granata per fare il punto della situazione. E se non chiudono l'ex Palermo allora virano sull'attaccante croato...

Può essere un giorno decisivo quello di oggi per il mercato del Milan. Il giorno di Cairo e Belotti, che oggi, salvo sorprese, avranno un primo confronto diretto nel ritiro di Bormio, dove la squadra di Mihajlovic si sta allenando dal 14 luglio. Non è oramai più un mistero, infatti, che complice anche il trasferimento di Morata al Chelsea e il no del Borussia per Aubameyang sia proprio l'attaccante della Nazionale la prima scelta dei rossoneri per regalare a Vincenzo Montella quell'ultimo tassello che serve per completare una rosa già ampiamente rivoluzionata. Mirabelli è già partito all'attacco con un'offerta di 40 milioni di euro più i cartellini di Niang e Paletta, ma il presidente del Torino non vuole scendere dalla sua richiesta iniziale, peraltro certificata dalla clausola di rescissione, di 100 milioni. E allora ecco che proprio l'incontro di oggi a Bormio potrebbe essere l'occasione ideale per Belotti, che vuole il Milan, per ammorbidire le richieste del proprio presidente e avvicinarsi dunque ai rossoneri. Mirabelli aspetta. E spera.

Kalinic l'alternativa a Belotti

Se Belotti è il primo nome sul taccuino di Mirabelli, il secondo, e anche questa non è una novità, è quello di Nikola Kalinic, in rotta con la Fiorentina. Il giocatore, tornato solo ieri nel ritiro Viola di Moena dopo un permesso di due giorni, è nuovamente partito per la Croazia per risolvere in maniera definitiva alcuni problemi familiari (ha anche subito una rapina). Sullo sfondo, però, è inevitabile che ci siano anche scenari di mercato e un rapporto oramai compromesso con la società viola. Nonostante alcune parole di ("Ho detto quello che era il mio pensiero e il mio desiderio, ma io ho un contratto che mi lega alla Fiorentina e sono un professionista. Per questa ragione dovrà essere la società a decidere qual è la soluzione migliore per tutti") il croato vuole lasciare il club viola e per questo il Milan continua a seguire molto da vicino la situazione. Nel caso non riuscisse ad arrivare a Belotti nel giro di qualche giorno, Mirabelli è pronto a far partire l'offensiva decisiva.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche