Calciomercato Roma, a tutto Mahrez. Rinnovo Nainggolan, ci siamo

Calciomercato
Riyad Mahrez, attaccante del Leicester (Foto: Getty Images)

Chiuso Kolarov, arrivato a Boston, i giallorossi si fiondano sull'esterno che ha fatto le fortune del Leicester di Claudio Ranieri. Intanto, l'annuncio del rinnovo di Nainggolan potrebbe arrivare già durante la tournée americana

Squadra a lavoro in America, dirigenza a lavoro in tutta Europa. La Roma, infatti, è decisa a chiudere per Mahrez, nonostante la cifra richiesta sia particolarmente alta. Resta da capire quale sarà la quota fissa e quale da coprire con eventuali bonus dei 30 milioni che il club giallorosso è disposto a pagare dopo una prima offerta di 23 milioni respinta dal Leicester, il club inglese che ne detiene il cartellino. L’intesa con il giocatore è quasi raggiunta, ci sono già stati due contatti Macia-Monchi e ora quest’ultimo parlerà con la proprietà proprio per farsi autorizzare a procedere nella trattativa. Sarebbe un investimento importante. L’allenatore Shakespeare nelle scorse ore aveva parlato così: “La Roma si è fatta avanti per lui ma l’offerta era troppo bassa e non abbiamo accettato”. La prima proposta era di 23 milioni, il club inglese ne chiede 35 per lasciarlo partire, ma sarebbe disposto a scendere di altri 5 milioni se la Roma dovesse garantire alcuni bonus. Per Radja Nainggolan, l’annuncio del rinnovo può arrivare a breve dagli Stati Uniti, dove la Roma è in tourneé.

Roma, ecco Kolarov

Intanto arriva Kolarov dal Manchester City. L'accordo è stato totale: alla Roma arriva l'esterno difensivo, classe 1985. L'ex giocatore della Lazio  è sbarcato a Boston intorno alle 22.30 come previsto. La parte principale delle visite mediche è stata già sostenuta e nelle prossime ore il giocatore farà solo gli ultimi test fisici. Operazione chiusa sulla base di 5 milioni di euro, contratto triennale per lui a 2.5 milioni a stagione. Sulla riuscita dell'operazione c'è un retroscena: è stato decisivo il colloquio tra il giocatore e Guardiola in cui Kolarov ha chiesto di andare via, il manager lo ha sempre rispettato molto e non ha potuto dire di no a uno dei punti di riferimento (era stato eletto infatti capitano dalla squadra, un vero e proprio punto di riferimento del gruppo). 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche