Psg, Pastore: "L'Inter mi piace, vorrei tornare in Italia. Ci sono stati contatti col club"

Calciomercato

Pastore vuole tornare in Italia e vuole l'Inter. In un'intervista rilasciata a un quotidiano argentino rivela dei contatti avvenuti tra il club nerazzurro e il suo agente. "L'Inter mi piace molto, vorrei tornare in Italia. Con Sabatini ottimo rapporto"

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA DI SERIE A

La seconda sconfitta consecutiva contro il Sassuolo porta sotto l’albero di Natale dell’Inter qualche riflessione in più, specie col mercato di riparazione alle porte. Già, riparazione: un termine probabilmente eccessivo visto il campionato fatto fin qui - nel complesso - dalla squadra di Spalletti. Reduce da una stagione che l’ha vista esclusa da tutte le competizioni europee, e dopo un mercato estivo solo apparentemente poco incisivo, l’Inter si è anche presa la testa della classifica di Serie A tra la 15^ e la 16^ giornata. Una bella soddisfazione. Vero, ma le sconfitte contro Udinese e Sassuolo, unite alla non esaltante vittoria ai rigori sul Pordenone in Coppa Italia hanno mostrato alcune lacune nella rosa. I ricambi eccellenti mancano, tanto per evidenziare il problema più lampante, e qualche guizzo in più dalla panchina - dovessero mettersi male le cose come a Reggio Emilia - sarebbe di grande aiuto. Ecco perché nel mirino c’è più di un giocatore. Chi sembra però - all’inverso - avere l’Inter nel mirino è Javier Pastore.

In un’intervista rilasciata al quotidiano argentino La Voz del Interior, il trequartista del Psg ha aperto - eccome - a un suo possibile arrivo in nerazzurro: “L’Inter? C’è stato un contatto tra il mio agente e il club, ma al momento non siamo arrivati ad un accordo”. Vero, perché certe trattative hanno bisogno di tempo, ma Pastore sarebbe certamente un valore aggiunto per la rosa di Spalletti, specie in termini di rotazioni di cui l’Inter è al momento scoperta. “E’ un club che mi piace molto - prosegue l’ex Palermo - hanno fatto una proposta, e mi piacerebbe davvero tanto poter tornare in Italia. Con Walter Sabatini c'è un ottimo rapporto di amicizia, è lui che mi ha portato al Palermo. Ma al momento non c'è nulla di definitivo, non ho mai detto addio al Psg e ai miei compagni”. Dopo due stagioni in rosanero, El Flaco è volato in Francia a Parigi, nel 2011. Quasi 250 presenze e 44 gol in totale. Quest’anno è sceso in campo titolare otto volte su 19 giornate in Ligue 1, raccogliendo 4 gol, 1 assist e più di 900 minuti totali, meno però delle altre stelle parigine, sempre davanti a Pastore nelle scelte di Emery. Al momento si trova a Doha insieme a tutta la squadra per la tournée invernale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche