Calciomercato Virtus Entella, preso Llullaku: "Qui per crescere: ho fame"

Calciomercato
llullaku_twitter

Arrivato da svincolato dopo l'esperienza all'Astana, l'albanese è subito pronto a mettersi in gioco con i liguri: "Sono motivato e ho fame: sento di essere compatibile con le idee di gioco di Aglietti. Voglio aiutare la squadra a uscire da questo momento"

La Virtus Entella ricomincia… dal calciomercato. Dopo l’importante vittoria di Terni, i biancazzurri hanno ricominciato ad allenarsi con un nuovo giocatore in gruppo: Azdren Llullaku. L’attaccante albanese, stabilmente convocato anche nella nazionale di Panucci, è infatti arrivato da svincolato, conclusa l’avventura in Kazakistan all’Astana. Così l’ha presentato il ds del club, Stefano Superbi: “È super motivato. Ha fame, voleva quest'occasione. Le sue caratteristiche? Nasce attaccante esterno, ma lo possiamo definire un jolly, capace di occupare un po' tutti i ruoli del reparto offensivo”. Ex capocannoniere del campionato rumeno, Llullaku promette di far fare all’attacco dei liguri il definitivo salto di qualità: “Io spero di portare un po’ di freschezza, qualcosa di nuovo - ha detto in occasione del suo primo allenamento con Aglietti - Cercherò di dare il massimo per aiutare la squadra a uscire da questo momento non felicissimo”.

"Compatibile con le idee di Aglietti"

Quella di Llullaku è la storia di un uomo che nella sua vita ha lottato, sin da quando, con il barcone, è riuscito ad arrivare in Italia dall’Albania. E ora si è ripreso anche un posto nel calcio italiano: “Mi ha portato qua la grande voglia di giocare a calcio, ho sempre avuto la fame e spero di continuare con questa mentalità e di crescere il più possibile”, ha continuato. L’Entella che ha cambiato modulo in questo campionato, cominciando con un trequartista e due punte e arrivando a giocare con il 4-3-3: “Dove mi vedo? Fortunatamente ho giocato in tante posizioni in carriera: sia come esterno, a destra o a sinistra, sia come seconda punta. Quindi con questi moduli dell’Entella sono compatibile, poi chiaramente dipende dal mister dove vorrà schierarmi. Darò comunque sempre il massimo. Ultimamente ho giocato molto alto a sinistra: nelle mie qualità c’è quella di rientrare sul destro e di avvicinarmi più all’area avversaria. So anche sfruttare i cross, amo essere dentro l’area e sento di essere in quella situazione più pericoloso”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche