Calciomercato Inter, Wanda Nara: "Due grandi squadre vogliono Icardi"

CalcioMercato

La moglie, nonché agente, del capitano nerazzurro ha parlato del futuro dell'attaccante nel corso di un'intervista al Corriere dello Sport: "Io mi occupo del futuro di Mauro e devo ascoltare e valutare le proposte, il mio compito è trovare le migliori condizioni per lui"

ICARDI, COMPLEANNO CON PROMESSA: "GINOCCHIO OK, TORNO PRESTO"

SPALLETTI: "SE ANDIAMO IN CHAMPIONS VOTO 10"

Quando parla fa sempre rumore, a maggior ragione se si tratta del futuro di suo marito. Chi, se non lei? Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi. Il capitano nerazzurro si appresta a tornare tra i convocati per la sfida contro il Benevento, ma è il suo futuro a tenere banco. "In quest'ultimo periodo un paio di squadre importanti si sono avvicinate a Mauro" - ha detto Wanda in un'intervista al Corriere dello Sport - "mostrando apprezzamento nei suoi confronti. Io mi occupo del futuro di Mauro, devo ascoltare e valutare le proposte, la situazione. Ausilio? Non l'ho visto di recente, ma lo sento al telefono spesso". Wanda tiene comunque a non far preoccupare i tifosi nerazzurri: "Anche in passato ci sono state occasioni simili, ma Mauro ha sempre voluto continuare con l'Inter. Magari altri al posto suo non avrebbero detto di no a simili opportunità, lui invece non ha mai avuto dubbi. Il futuro? Non sappiamo cosa ci riserverà, so solo che il mio compito è trovare le migliori condizioni per Mauro, proprio come Ausilio fa con l'Inter. La decisione verrà presa dall'Inter e da Icardi, alla fine".

Su Raiola e la clausola

Wanda, che non vuole svelare i nomi delle squadre che hanno avvicinato Icardi, parla anche delle voci su un presunto cambio di procuratore e del rapporto con Raiola: "Mauro è soddisfatto del mio lavoro e non ha mai pensato di cambiare. Raiola? Non capisco perché ci siano queste voci, tutto passa da me e sarà così anche in futuro. In tre anni che mi occupo di Mauro, abbiamo firmato due rinnovi con l'Inter". Wanda dunque spazza via ogni dubbio su chi sia il referente quando si parla di Icardi: "Chi lo voleva ha cercato me, hanno il mio contatto e sanno con chi devono parlare. Mauro pensa al campo, io a tutto il resto". Sulla clausola di 110 milioni, Wanda risponde così: "Una cifra che indica quanto Mauro sia cresciuto dal 2013. Inoltre con la clausola è tutto più chiaro, serve a chiarire la situazione e non è affatto un problema. Ne discuteremo...". Su Spalletti, che si era espresso in conferenza sul futuro di Icardi, dichiarando che Mauro sarebbe dovuto restare in nerazzurro, ammette: "Sono parole che fanno piacere, Spalletti parla sempre bene di Mauro. E come lui, anche altri allenatori e compagni che ha avuto. A proposito: non è vero che Mauro non ha buoni rapporti con alcuni compagni. E' il capitano dell'Inter da quando ha 22 anni e si comporta bene con tutti".

I più letti