Calciomercato Milan, ecco il piano per rinforzare la squadra: tre innesti e un attaccante da 20 gol

Calciomercato

Manuele Baiocchini

donnarumma_gattuso

La prossima estate non ci sarà nessuna rivoluzione in casa rossonera ma il club opererà sul mercato in maniera decisa. Tre acquisti per rinforzare la rosa a centrocampo (un interno, un incursore e un esterno). Molto probabilmente Kalinic andrà via e il Milan proverà a ingaggiare un attaccante da 20 gol. Possibile il sacrificio di un big (Donnarumma)

ROMAGNOLI, CONFERMATA LESIONE MUSCOLARE

"Nessuno pensi che in estate ci sarà una rivoluzione sul mercato, abbiamo una buona base", aveva detto Gattuso alla vigilia di Milan-Sassuolo. Eppure Mirabelli si muoverà, e nemmeno poco, perché qualche ritocco sarà fondamentale per far fare il salto di qualità alla squadra. Serve certamente un centravanti che da solo riesca a fare i gol che sono riusciti a mettere insieme in questa stagione gli attaccanti milanisti. Cutrone sta giocando una stagione al di sopra di ogni aspettativa ma 7 gol in campionato restano comunque pochi per poter essere considerato un titolare del Milan che verrà. C'è André Silva che ne ha fatti 2 e che dopo una stagione di rodaggio, aspetta l'anno della consacrazione ma è chiaro che giocare senza il macigno dei 38 milioni spesi per acquistarlo e senza troppe responsabilità, possa aiutarlo a rendere meglio di quanto non abbia fatto nel suo primo anno in rossonero. Crescere dietro ad un grande bomber non potrebbe che fargli bene. Infine c'è Kalinic, tornato al gol dopo quattro mesi in cui ha visto il campo praticamente con il contagocce, causa infortuni, scarso rendimento e soprattutto un feeling mai sbocciato con Gattuso. Ringhio è un allenatore che vuole vedere i suoi giocatori dare il massimo in ogni allenamento e il croato spesso lo ha deluso, finendo anche una volta fuori dalla lista dei convocati per punizione. Salvo sorprese che potrebbero arrivare solo da un finale di campionato scoppiettante, Kalinic partirà e il Milan rientrerà parzialmente dell’investimento fatto ad agosto per prenderlo dalla Fiorentina, circa 25 milioni di euro. Ha pretendenti in Russia e in Cina, le offerte non mancheranno nonostante una stagione da dimenticare con 5 gol complessivi finora. Cutrone, Silva e Kalinic hanno sommato 14 gol in tre in Serie A, Mirabelli invece ne vuole uno che ne segni almeno 20 da solo. Un attaccante come il Belotti o l'Aubameyang che cercava la scorsa estate per intenderci.

Tre innesti per migliorare la rosa

Non solo. Al Milan serviranno almeno altri tre innesti, nelle zone del campo dove i rossoneri sono carenti. Non tanto nell’undici titolare, quanto nelle alternative di spessore che, numeri alla mano, mancano a Gattuso per operare il giusto turn over durante il corso della stagione. Serve chi faccia rifiatare Suso e Calhanoglu, che stanno giocando una buona stagione ma che ultimamente, soprattutto lo spagnolo, stanno pagando la stanchezza di una stagione lunga e massacrante. Un esterno d'attacco dunque e certamente almeno una mezzala che possa alternarsi con Kessie e Bonaventura. Jack ha fatto mea culpa domenica sera. Si sente scarico fisicamente dopo aver spinto al massimo negli ultimi mesi, qualche turno di riposo avrebbe certamente giovato al suo rendimento e per questo Mirabelli proverà a mettere a disposizione di Gattuso un centrocampista con caratteristiche simili. Serviranno soldi, magari con la cessione di un big e con Donnarumma primo indiziato, ma soprattutto grande conoscenza del mercato con le possibili occasioni da cogliere al volo. Dopo i parametri zero Strinic e Reina, il DS Mirabelli è già a lavoro per rendere il Milan ancora più competitivo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche