Calciomercato Inter, depositato il contratto di de Vrij: 5 anni a 3,8 milioni a stagione. Asamoah ai dettagli

Calciomercato

L'Inter ha depositato il contratto di Stefan de Vrij: il difensore olandese arriverà in nerazzurro a parametro zero dopo la scadenza dell'accordo che lo legava alla Lazio. Il centrale classe 1992 ha firmato un quinquennale a 3,8 milioni di ingaggio a stagione

C'è ancora un obiettivo da raggiungere, due giornate e 180 minuti per conquistare la qualificazione diretta alla fase a gironi della prossima Champions League. Lotta punto a punto con la Lazio, Inter a -2 dai biancocelesti, con lo scontro diretto da giocare all'Olimpico all'ultima di campionato. Duello bellissimo per il quarto posto, tra due squadre che rappresentano il presente e il futuro di Stefan de Vrij. Già, perchè il difensore olandese si ritrova a lottare per l'obiettivo Champions League con la maglia della Lazio ma dalla prossima stagione giocherà con quella dell'Inter, proprio avversario dei biancocelesti nella corsa al quarto posto. Incroci di calcio e di mercato, con il difensore classe 1992 grande protagonista. Colpo a parametro zero dei nerazzurri, che già da mesi avevano sorpassato tutti nella corsa al centrale olandese. Niente rinnovo con la Lazio, scadenza di contratto fissata per il prossimo 30 giugno. E Inter brava ad approfittarne, assicurandosi a costo zero un calciatore di sicura qualità e affidamento. De Vrij ha firmato un contratto di cinque anni con l'Inter, con un ingaggio di 3,8 milioni a stagione. Accordo messo nero su bianco, ormai non ci sono più dubbi: Stefan de Vrij dal prossimo anno sarà un calciatore nerazzurro.

E Asamoah si avvicina

Per quanto riguarda Kwadwo Asamoah, invece, l'Inter non ha ancora depositato il contratto di acquisto a parametro zero dell'esterno ghanese, protagonista nella Juventus. Classe 1988 e da sei stagioni in bianconeri, l'ex Udinese andrebbe a rinforzare la corsia difensiva di sinistra per l'Inter. Operazione comunque impostata con gli agenti del giocatore, al punto che dopo lo scontro diretto di fine aprile i bianconeri sono stati avvisati dai nerazzurri della volontà di mettere sotto contratto il ghanese, che ora è a un passo dal vestire i colori dell'Inter, visto che nei prossimi giorni sono previste le firme e la definizione dei dettagli.

La storia di una lunga trattativa

Eppure, a un certo punto, il rinnovo del contratto di de Vrij con la Lazio sembrava a un passo. I biancocelesti sono riusciti a trattenere il difensore olandese nello scorso mercato estivo, iniziando immediatamente le negoziazioni per il prolungamento dell'accordo almeno per un altro anno. Questo, ovviamente, per far sì che la Lazio non perdesse un calciatore di ottimo valore a parametro zero. E tutti i diretti interessati si erano esposti in maniera positiva sull'eventuale accordo per il rinnovo. Da Tare a Lotito, passando per Simone Inzaghi e lo stesso de Vrij. E intesa che sembrava essere stata raggiunta per il prolungamento fino al 2019 e con l'inserimento della clausola a 25 milioni, cifra minore rispetto a quanto chiesto dalla Lazio. "Speriamo di trovare il rinnovo di de Vrij sotto l'albero", aveva dichiarato Inzaghi. E all'inizio del nuovo anno sembrava cosa fatta, si attendeva sempre la firma. Che poi è slittata, fino al ripensamento. Inter sempre vigile nel frattempo, in attesa di conoscere la decisione di de Vrij sulla proposta di rinnovo della Lazio. Prima della definitiva rottura tra l'olandese e i biancocelesti. "La Lazio ha ritirato la proposta fatta al calciatore" ha confermato Tare a metà febbraio. "Purtroppo per diversi motivi non siamo riusciti a trovare un accordo soddisfacente per entrambe le parti. Capisco molto bene la delusione dei Laziali e mi fa male andare via in questo modo", ha confermato de Vrij. Dopo la rottura tra il centrale olandese e la Lazio, c'è stata l'accelerata dell'Inter: accordo raggiunto, firma e ora anche deposito del contratto. Per Stefan de Vrij avrà inizio a breve un'altra importante avventura.

Quattro anni di Lazio

La Lazio perde quindi il perno della difesa, uomo fondamentale e insostituibile per Simone Inzaghi. Presente in 34 partite delle 36 giocate fin qui in campionato, capace di comandare la difesa sia a tre che a quattro. Intelligenza tattica e forza fisica, abbinate anche a una discreta qualità: Stefan de Vrij sembra ora maturo per un definitivo salto di qualità. A 26 anni l'olandese ha quindi scelto l'Inter per proseguire la sua carriera, nonostante le tante richiesta provenienti anche dall'estero. L'esplosione in Olanda con il Feyenoord, poi l'arrivo alla Lazio nel 2014 per 8,5 milioni di euro. Primo anno positivo, con tanto di qualificazione ai preliminari di Champions League e finale di Coppa Italia persa contro la Juventus. Il secondo anno è invece condizionato da un infortunio che lo tiene fermo per sei mesi. Negli ultimi due anni con Simone Inzaghi ha invece giocato ad altissimi livelli, in questa stagione anche sei gol in campionato e sette totali considerando anche anche quello in Europa League. Fino a ora 116 presenze e 10 gol in biancoceleste, con due partite ancora da giocare per difendere il quarto posto da quell'Inter che rappresenta il suo futuro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche