Calciomercato Inter, l'ad Antonello: "Puntiamo su Icardi, faremo il possibile per tenerlo"

CalcioMercato

L’amministratore delegato ha parlato delle voci di mercato che vorrebbero l’attaccante argentino lontano dai nerazzurri: "E’ una pedina del nostro club, faremo tutto quello che è giusto fare per trattenerlo. Restiamo sereni"

SPALLETTI: "ICARDI RESTA? NON DIPENDE DA NOI"

#SKYCALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE

Obiettivo Champions League raggiunto, per l’Inter è già tempo di pensare alla prossima stagione. Tante le voci di mercato che riguardano la società nerazzurra, a fare particolarmente rumore quella che vorrebbe il capitano Mauro Icardi nel mirino di diversi club, tra cui anche la Juventus. Nessuna intenzione di lasciar partire l’attaccante argentino però per l’Inter, parola dell’amministratore delegato Alessandro Antonello, che ha sottolineato come la società farà ogni sforzo pur di trattenere il capocannoniere dell’ultimo campionato: "Il futuro di Icardi? Faremo tutto ciò che è corretto fare per trattenerlo – ha detto Antonello a margine dell’evento 'ReportCalcio 2018' della FIGC -, la società punta fortemente sul suo capitano. C’è una nuova stagione da affrontare e Mauro Icardi è una pedina del nostro club. Adesso è presto per dire altro".

Restiamo sereni, abbiamo i nostri piani: pensiamo a rispettare le norme UEFA

Antonello ha poi parlato delle strategie della società nerazzurra sul mercato, una particolare attenzione dovrà sempre essere rivolta alle norme dell’UEFA sul Fair Play Finanziario. "Il campionato si è appena concluso, adesso si comincia immediatamente con il calciomercato. In questa fase si pongono spesso domande e questioni che in qualche modo possono creare delle turbolenze – ha spiegato l’ad nerazzurro -, ma noi dobbiamo assolutamente rimanere sereni perché abbiamo i nostri piani. Siamo pronti ad affrontare una nuova finestra di mercato, ma prima dobbiamo concentrarci sulla chiusura dell’anno fiscale. Ci sono dei paletti specifici da rispettare: quindi pensiamo prima alla chiusura dell’anno, poi al mercato per la prossima stagione. Certamente sarà importante avere una squadra competitiva per ottenere dei risultati, ma ogni operazione deve essere portata avanti in maniera accurata, perché la UEFA ha introdotto il nuovo Fair Play Finanziario 2.0 e bisogna rispettare dei paletti". 

I più letti