Atalanta, alla scoperta di Arkadiusz Reca: il nuovo giovane talento al servizio di Gasperini

CalcioMercato

Negli scorsi giorni, l’Atalanta ha perfezionato l’acquisto di Arkadiusz Reca, esterno sinistro di difesa, di proprietà del Wisla Plock. Il giocatore è atteso in Italia per le visite e la firma, è la cessione più onerosa nella storia della squadra polacca

MERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Un giocatore semi-sconosciuto, proveniente da un club polacco. Se generalmente lo scetticismo è la prima sensazione, l’Atalanta ha insegnato che bisogna darle qualcosa in più del semplice beneficio del dubbio. Arkadiusz Reca, esterno sinistro di difesa, è l’ennesimo colpo di prospettiva che Gasperini dovrà (e probabilmente saprà) valorizzare. In logica continuità con i vari Freuler, de Roon, Hateboer, Gosens, Castagne, Palomino, che hanno saputo mostrare qualità importanti nella nostra Serie A. Merito dell’allenatore, ovviamente, ma anche di Giovanni Sartori, il direttore dell’area tecnica, che scova tutti questi giovani talenti. Reca arriva per colmare il vuoto lasciato dalla partenza di Leonardo Spinazzola: scaduto il prestito biennale ai bergamaschi, il giocatore farà ritorno alla Juventus, che lo ha formato nel proprio settore giovanile. Tuttavia, un grave infortunio al ginocchio gli farà saltare le prime settimane della prossima stagione.

Reca e il Wisla Plock

Nato a Chojnice (Polonia) nel 1995, Arkadiusz Reca è la cessione più remunerativa nella storia del Wisla Plock, il club che l’ha venduto all’Atalanta. Le cifre non sono ufficiali, ma pare che si aggirino intorno ai 4 milioni di euro; il precedente record in tal senso era di 900 mila euro, quando dodici anni fa l’Auxerre prelevò Ireneusz Jelen. “Non avevamo mai ceduto un giocatore a questo prezzo, è la cessione più onerosa di sempre” aveva detto Jacek Kruszewski, il presidente del Wisla, in un’intervista rilasciata a Przeglad Sportowy. Kruszewski ha anche svelato la concorrenza sul giocatore, su cui c’era anche un altro club di Serie A: “Anche la Spal e il Legia Varsavia seguivano Reca, ma i nerazzurri sono stati i più determinati per la chiusura dell’affare. A noi spetterà anche una percentuale sulla futura rivendita. Siamo sicuri che l’Atalanta sia la destinazione migliore per Arkadiusz, cosicché possa proseguire il suo percorso di crescita”. Il difensore è arrivato al Wisla Plock nell’estate del 2015. In quella stagione è stato tra i protagonisti della promozione della squadra in prima divisione polacca. Un crescendo di prestazioni, per un totale di 19 gol e 10 assist in 94 presenze. Numeri che sorprendono per un terzino, capace però di spingersi con facilità in attacco. Un aspetto, questo, che lo rende molto funzionale all’idea di gioco di Gasperini, che vuole una certa attitudine offensiva dei suoi esterni.

Verso Bergamo

L’Atalanta adesso lo aspetta. Nei prossimi giorni, Reca arriverà in Italia per sostenere le visite mediche di rito, che precedono la firma dei contratti: la conferma arriva proprio dal sito ufficiale del Wisla Plock, che ha comunicato il programma del giocatore: “Venerdì Arkadiusz Reca sarà in Italia per le visite mediche, in caso di esito positivo verrà firmato il contratto”. Intanto il polacco sta cominciando già ad ambientarsi: su Instagram ha pubblicato un video in cui un amico sembra ballare la Papu Dance. Un omaggio al suo prossimo capitano? Chissà. Intanto Bergamo non vede l’ora di scoprirlo e si prepara ad esultare ai suoi gol. E lui li festeggia facendo una capriola: un’informazione che potrebbe tornare utile.

I più letti