Ronaldo, tutte le mosse che deve fare la Juve. E Neymar è la chiave per sbloccare l'affare

CalcioMercato

Continua l'attesa per conoscere il futuro di Cristiano Ronaldo. CR7 sembra avvicinarsi ai bianconeri ma occorrono dei fattori precisi perché l'affare si concretizzi: il Real sta cercando il sostituto (ed è Neymar), la Juve vuole conoscere con esattezza l'entità dell'offerta da presentare (i già citati 100 milioni). Neymar deve forzare per la cessione da parte del PSG

RONALDO-JUVE: LE ULTIME NOTIZIE LIVE

L'attesa cresce, la voglia di sapere se la Juve riuscirà a portare Cristiano Ronaldo nella nostra serie A non pervade soltanto i tifosi bianconeri ma anche gli appassionati di calcio. La situazione è costantemente in evoluzione, le voci si rincorrono, e le certezze che sembrano essere tali si trasformano in ipotesi. Tuttavia, in questa sorta di lavatrice mediatica, è possibile riconoscere punti fermi e strategie precise che sono alle base dei due club: il Real Madrid che deve cedere e la Juventus che vuole portare a casa un colpo incredibile. Andiamo con ordine.

Neymar sblocca Ronaldo

Ipotizzare che il Real Madrid non sostituisca, prima di cederlo (o contemporaneamente alla cessione), Cristiano Ronaldo è impensabile. Perché il Real è un'icona, un club che generalmente compra Palloni d'Oro o permette a chi arriva di avere una corsia privilegiata (perché vince) verso il trofeo individuale più ambito. Un Madrid più povero da questo punto di vista non è ipotizzabile. Dalle notizie arrivate, dai rumors che circolano in Spagna, Neymar resta il grande obiettivo di Florentino per sostituire CR7. E' chiaro che andare a prendere il brasiliano e intavolare una trattativa con il PSG è difficilissimo. Innanzitutto perché sarebbe onerosissima, in seconda battuta perché il PSG non ha bisogno di cedere, terzo perché il PSG sapendo che il Real ha bisogno di Neymar ne alzerebbe il prezzo. E anche in questo caso ciò che conterà molto sarà la volontà del giocatore, che a Parigi, è appurato, non si è trovato benissimo.

La Juve aspetta segnali per l'offerta

Bisogna capire quanto siano veritiere anche le voci che vogliono un Madrid in attesa dell'offerta della Juventus. E soprattutto quanto possano coincidere queste voci con la versione che abbiamo dall'Italia di questa trattativa ovvero che la Juve farà l'offerta nel momento in cui sarà sicura che l'offerta stessa basti. E qui diventa fondamentale l'opera di mediazione di Jorge Mendes, perché la Juve non ha mai voluto fare una trattativa con il Real Madrid per il cartellino di un giocatore che di fatto non ha prezzo. Il prezzo o lo fa Cristiano Ronaldo in base a una serie di accordi, strette di mano, gentleman agreement che durante l'anno ha contrattato e vengono confermate da Florentino anche se non sono state scritte, oppure trattare il prezzo di Cristiano non è la migliore strategia per andarlo a prendere. E' vero che il Real lamenta che la Juve si sia interessata al giocatore senza aver mai parlato con il club, ma la particolarità di questo trasferimento porta alla figura di Mendes come perno della questione. Fino a quando non ci sarà accordo sostanziale sul prezzo di uscita la Juve non farà trattativa.

Neymar-PSG, il club si sente in una botte di ferro

A Parigi, tra i tifosi, si avverte un po' di timore di perdere Neymar perché capiscono bene che il Real, per sostituire CR7, ha bisogno di un giocatore delle potenzialità tecniche di Cristiano ma non solo, anche dello stesso appeal mediatico. Florentino, nella sua storia di presidente, ha portato a termine tantissimi colpi mediatici. C'è una sorta di certezza che sia Neymar il prescelto, ma c'è anche tranquillità perché da una parte se è vero che Neymar sia stato a disagio a Parigi, dall'altra parte il PSG lo ha pagato più di 200 milioni e non vuole perdeci un euro e nemmeno la faccia vendendolo dopo una sola stagione. E' vero che Florentino vuole Neymar ma sarà quasi impossibile portarlo a Madrid. Quindi Florentino, in caso di mancato arrivo del brasiliano, potrebbe gettarsi su altri fronti. I nomi fatti sono sempre gli stessi: a partire da Hazard, passando per Mbappé fino a Kane.

I più letti