Fiorentina, Vlahovic si presenta: "Jovetic mi ha consigliato Firenze. Mi ispiro a Ibrahimovic"

Calciomercato
Twitter @acffiorentina
vlahovic_fiorentina

Il giovanissimo attaccante viola è stato acquistato l'anno scorso insieme a Milenkovic, ma il suo passaggio in viola dal Partizan Belgrado si è concretizzato al compimento del 18° anno di età. Antognoni ha detto di lui: "È molto più di una promessa"  

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

CALCIOMERCATO LIVE: TUTTE LE NOTIZIE

La Fiorentina ha presentato nella giornata di oggi il giovane attaccante serbo Dusan Vlahovic. L’ex Partizan Belgrado, classe 2000, è stato acquistato nel giugno 2017 insieme a Milenkovic, ma il suo trasferimento si è concretizzato solo al compimento del 18° anno d’età, avvenuto lo scorso gennaio. Vlahovic ha esordito giovanissimo nella SuperLiga serba e a detta di Giancarlo Antognoni, che ha introdotto la conferenza stampa, "è molto più di una promessa". Complici la sua stazza e le sue doti tecniche, per lui sono stati scomodati paragoni importanti: "Mi ispiro a Ibrahimovic, è fortissimo, con tecnica e ha origini balcaniche. Mi piace. Il paragone con Milosevic? In Serbia è una leggenda, lo vedevo nel Parma e anche lui mi piace molto". Vlahovic dovrà misurarsi con il campionato italiano: "So che è molto difficile, ma darò il mio meglio. Sarà un piacere giocare qui, con i compagni e lo staff viola: voglio ringraziare chi mi è sempre stato accanto. Pioli? È un grande allenatore, apprezzo il suo metodo".

Da Batistuta e Toni a Simeone: passato e presente viola

Acquistato insieme a Milenkovic, Vlahovic ha delle belle parole per il suo compagno: "Disse di me che sarei diventato uno degli attaccanti più forti del mondo, ma lui sarà di sicuro uno dei tre difensori più forti a livello internazionale". Non solo Milenkovic, Vlahovic si è confrontato anche con Jovetic e Bojinov, due ex viola: "Jovetic mi aveva consigliato Firenze e anche con Bojinov ho parlato molto. Gli attaccanti viola del passato? Guardo a Batistuta e Toni, due grandissimi attaccanti. Io sono forte con il piede sinistro, devo ancora migliorare di testa e col destro". Dal passato al presente, che nella Fiorentina è Giovanni Simeone: "Un bravo ragazzo innanzitutto, con molte qualità e con cui parlo tanto: mi dà buoni consigli. Sono qui per allenarmi bene, ma so che dovrò avere pazienza".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche