Calciomercato Napoli, in agenda un contatto con l'entourage di Darmian: Henrichs in stand-by

Calciomercato

La società del presidente De Laurentiis ha in programma un contatto con gli agenti di Darmian, l'obiettivo è quello di valutare la fattibilità dell’operazione. Gli azzurri non trascurano però altre piste, come quella che conduce a Henrichs del Bayer Leverkusen

MERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Se l'Inter ha trovato in Vrsaljko la soluzione al problema terzino, il Napoli continua a scandagliare il mercato per risolverlo a sua volta. Perso Arias, sempre più vicino all'Atletico Madrid, il club azzurro avrà un nuovo contatto con gli agenti di Darmian nella giornata di martedì, per provare a capire la fattibilità dell'operazione. Contestualmente, la società del presidente De Laurentiis non trascura le altre piste straniere, tra cui c'è anche quella che conduce a Henrichs del Bayer Leverkusen, profilo che comunque non viene considerato una prima scelta dai dirigenti del Napoli. Per quanto riguarda le voci relative ad un presunto incontro con l’entourage di Laxalt, il club azzurro ha smentito etichettando come infondate queste indiscrezioni.

Le parole di Mourinho

Sul futuro di Darmian si è soffermato anche José Mourinho subito dopo la gara di International Champions Cup giocata contro il Milan, sottolineando come serva l'offerta giusta per lasciar partire il terzino italiano. "Matteo vuole andarsene, aspettiamo l'offerta giusta. Credo che quando si crea questa situazione, il giocatore vada accontentato" le parole del portoghese in conferenza stampa. "E' giusto che segua il suo istinto, finora però non siamo mai stati vicini ad accettare le proposte arrivate. In quel ruolo non siamo messi benissimo adesso, Valencia è infortunato, Dalot sta recuperando, nessuno dei due sarà pronto per l'inizio del campionato. Young è un'opzione per la fascia destra, ma ora è in vacanza e non so se tornerà prima o meno. Lindelof può essere una possibilità, comincerà ad allenarsi lunedì a Manchester con un mio collaboratore. Matteo partirà soltanto se l'offerta sarà congrua, altrimenti con noi può avere un ruolo importante".

I più letti