Calciomercato, Isco gela Juve e City: "Sto bene al Real, non penso di andarmene a gennaio"

CalcioMercato

Il centrocampista spagnolo, ai margini nel Real di Solari, ha voluto parlare per la prima volta del suo futuro: “Non ho mai pensato di andarmene – ha dichiarato – il mio unico obiettivo è continuare a vincere tanti titoli con questa maglia”. Su di lui, oltre alla Juve, anche City e Psg

JUVE, OBIETTIVO ISCO PER GIUGNO. MA OCCHIO AL CITY

REAL, ISCO RIFIUTA LA FASCIA DI CAPITANO
 

Dalle stelle alle…stalle. Nel calcio, così come nella vita. Un giorno si può essere al top per poi diventare un panchinaro illustre in quello seguente. Questo è un po’ quanto accaduto ad Isco, giocatore fondamentale nel Real di Zidane, riserva di lusso in quello di Solari. Nella passata stagione il giocatore spagnolo ha collezionato la bellezza di 49 presenze totali, condite da nove gol e 10 assist. Sempre presente nelle situazioni importanti, dalla finale di Champions contro il Liverpool a quella del Mondiale per Club con il Gremio, passando per la Supercoppa giocata e vinta contro lo United. Un anno dopo, però, è tutto diverso. Importante nella gestione Lopetegui, il centrocampista è stato poi declassato a panchinaro da quando al Real è arrivato Santiago Solari al posto dell’ex ct della Spagna, esonerato dopo il 5-1 incassato al Camp Nou dal Barcellona. Da quel momento in poi, infatti, Isco è partito titolare solo in due occasioni, in Coppa del Re contro il Melilla (dove ha segnato anche due gol) e in Champions nell’ultima gara del girone con il Cska. Poi solo panchina e addirittura qualche tribuna, tanto da alimentare più di qualche voce riguardo ad una sua possibile partenza.

“Molto felice al Real, voglio vincere ancora”

Sulle sue tracce la Juventus, il Manchester City, il Psg e non solo. Ma Isco ha voluto spazzare via ogni tipo di dubbio circa la sua volontà di restare al Real, nonostante una situazione che non lo vede più protagonista: ““Non ho mai pensato di andarmene dal Real Madrid. Non penso al mercato invernale e il mio unico obiettivo è di continuare a vincere tanti titoli con questa maglia”. Queste le sue parole rilasciate da Deportes Cuatro e poi riprese da Marca. Insomma, il classe 1992 parrebbe non avere molta voglia di salutare i Blancos, anche se in tempo di mercato ogni dichiarazione va presa con le molle. Quel che è certo è che Isco ha un contratto che lo lega al Real fino al 2022, con tanto di clausola da 700 milioni di euro. Portarlo via, dunque, non sarà semplice. Servirà soprattutto la sua volontà di cambiare aria. Che al momento, però, non sembra esserci.

I più letti