Barcellona, Messi 'conferma' Valverde: "Vorrei rimanesse, ha fatto lavoro straordinario"

CalcioMercato

L’attaccante blaugrana è tornato a parlare della clamorosa eliminazione in Champions contro il Liverpool: "Era una finale, praticamente non abbiamo giocato. Ma la colpa non è di Valverde: vorrei che lui continuasse con noi". E sul suo futuro: "Non ho nessuna intenzione di lasciare il Barça"

PIQUÈ TORNA SUL KO DI LIVERPOOL: "IL RICORDO DI ROMA HA PESATO"

RAKITIC: "INTER? STO BENE AL BARCELLONA"

LIVERPOOL-BARÇA 4-0: GOL E HIGHLIGHTS

Una sconfitta pesantissima, che continua a fare male. Per Lionel Messi la clamorosa eliminazione del suo Barcellona in semifinale di Champions League contro il Liverpool è un colpo ancora duro da digerire. A diverse settimane dall’incredibile rimonta subita ad Anfield contro i Reds, il campione argentino è tornato a parlare. E lo ha fatto, quattro anni dopo l’ultima volta, presentandosi in conferenza stampa alla vigilia della finale di Coppa del Re contro il Valencia. Parole importanti quelle di Messi, che ha addossato tutta la responsabilità del tonfo di Anfield alla squadra: "È stato un colpo durissimo – ha esordito - ed è stato complicato rialzarsi. Ci stiamo ancora riprendendo. Non è semplice spiegare quello che è successo, non ho rivisto la partita ma da quello che ricordo è stato tutto molto simile a quanto accaduto nella passata stagione a Roma. Dopo aver subìto rapidamente il primo gol, abbiamo iniziato a pensare e abbiamo fatto degli errori, entrando in confusione. Per noi era come una finale, ma praticamente è stato come non giocarla. Questa è stata la cosa peggiore".

Valverde, nessuna colpa

Nessuna colpa per quanto è accaduto, secondo Messi, è da attribuire a Ernesto Valverde. Il numero 10 del Barcellona, al contrario, ha 'confermato' l’allenatore sulla panchina blaugrana: "Ho sentito tante critiche nei confronti di Valverde, ma io penso che da quando è qui sta facendo un lavoro impressionante. Per quanto riguarda l’eliminazione con il Liverpool, lui non ha praticamente nessuna colpa. Ciò che abbiamo fatto, l’immagine che abbiamo dato di noi per due anni di fila, è qualcosa di inammissibile. L’allenatore potrà essere biasimato in parte, ma la maggior parte della colpa è nostra. Vorrei che Valverde continuasse ad essere il nostro allenatore – ha chiarito Messi -, l’anno scorso abbiamo vinto due trofei e ci siamo macchiati dell’eliminazione in Champions, quest’anno è successo lo stesso". Chiusura sul suo futuro, Messi non ha dubbi: "Ovviamente voglio continuare qui – ha concluso -, al di là delle delusioni dell’anno scorso e di questa stagione. Non voglio lasciare il Barcellona per nessun motivo".

Il no comment su Griezmann

Non solo il futuro della panchina, sui media spagnoli si parla tantissimo anche dei possibili acquisti della società blaugrana. Già preso il centrocampista dell'Ajax de Jong per 75 milioni di euro, uno dei nomi più caldi è quello della stella della Francia e dell'Atletico Madrid Griezmann, che ha già fatto sapere che lascerà la squadra di Simeone e a lungo accostato al Barcellona nella scorsa estate. Messi, però, non ha voluto sbilanciarsi e alla domanda di un cronista che gli chiedeva se avesse gradito l'acquisto del francese il numero 10 argentino ha riposto con un no comment, che ha lasciato perplessi in molti in Spagna.

I più letti