Calciomercato Inter, Vidal ed Eriksen: le strategie nerazzurre

Calciomercato
©Getty

I nerazzurri vogliono un centrocampista. La priorità resta il cileno, in rotta con il Barcellona e desideroso di tornare in Italia. Il danese, invece, è ancora un sogno. Il Tottenham vorrebbe cederlo a gennaio per non perderlo a zero ma la concorrenza è agguerrita

Il 2020 dell'Inter inizierà con il Napoli. Un ostacolo grosso, anche perché le ultime partite al San Paolo non sono andate molto bene (sconfitta per 4-1 l'anno scorso, la vittoria manca dal 2016). Tuttavia i nerazzurri vogliono continuare a tenere il passo della Juventus, lottando fino alla fine per lo scudetto. Conte lavora duramente alla Pinetina, mentre la dirigenza pensa al calciomercato. Gennaio è il mese delle trattative, che spesso possono risultare decisive per la seconda parte della stagione. La priorità è il centrocampista e l'obiettivo principale si chiama sempre Arturo Vidal. Il cileno del Barcellona tornerà ad allenarsi dopo le vacanze proprio nelle prossime ore. Lui, Messi e Suarez hanno potuto godere di un permesso ulteriore essendo stati in Sudamerica. La volontà del classe 1987 è chiara: vuole lasciare Barcellona e proverebbe la sfida Inter. Questa è la carta vincente che i nerazzurri possono giocarsi, dal momento che il giocatore sa quanto sarà centrale nel progetto di Conte e Marotta. Al contrario, invece, di quanto avviene a Barcellona, con Valverde che lo ha schierato titolare solo quattro volte in Liga (5 i gol segnati dal centrocampista fino ad oggi). Il cileno, inoltre, è in rottura con il club blaugrana, contro cui ha intrapreso un'azione legale per il mancato pagamento di alcuni bonus. 

Il sogno Eriksen

Dall'altra parte c'è un sogno, un desiderio. Si chiama Christian Eriksen, centrocampista classe 1992 del Tottenham. La trattativa per portarlo a Milano è ancora in una fase embrionale. Si tratta di un affare complicato e difficile, poichè sul danese c'è una concorrenza più agguerrita. È in scadenza in estate e sono tanti i top club che lo vorrebbero, quali ad esempio Real e Psg, in grado di pagargli un ingaggio superiore. Gli Spurs, che soprattutto con Pochettino hanno provato a convincere il giocatore a rinnovare, adesso stanno iniziando a riflettere sulla futura cessione e preferirebbero che questa si concretizzasse già a gennaio. In questo modo non lo perderebbero a zero, ma incasserebbero una cifra che si aggira sui 20 milioni (questa la valutazione del club inglese). L'Inter, da società ambiziosa quale è, non può non pensare ad un giocatore così importante che si può liberare a zero, di qui i contatti continui con i suoi agenti. Il danese sta vivendo una stagione complicata, decisamente diversa da quella 2017/18 (14 gol e 13 assist). Per lui, fin qui, solo 9 presenze da titolare in Premier e tre gol. Chissà che presto non possa intraprendere una nuova sfida. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche