Inter, ufficiale l'arrivo di Kolarov. Il suo agente Lucci: "Grande opportunità"

Calciomercato

Il difensore ha firmato il suo contratto con l'Inter e nel pomeriggio sarà sui campi della Pinetina per una prima corsa con i suoi nuovi compagni di squadra. Accordo annuale da 3,5 milioni di euro. Lucci: "Una grande soddisfazione, una grande opportunità. Se è stato importante Conte? Assolutamente" 

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Alesksandar Kolarov ha firmato il contratto che lo legherà all'Inter. Il difensore serbo, arrivato ieri a Milano, oggi ha raggiunto la sede del club nerazzurro intorno alle 12.30, dopo aver svolto in mattinata la seconda parte di visite mediche alla clinica Humanitas di Rozzano. L'ormai ex giocatore della Roma ( 132 presenze e 19 gol) è entrato in sede dal retro e ha lasciato gli uffici dell'Inter intorno alle 13.  Ai giallorossi va un indennizzo di 1 milioni di euro, più altri 500 mila euro di bonus.

 

L'annuncio dell'Inter

Due ore dopo la visita in sede di Kolarov, l'Inter ha annunciato l'ingaggio del difensore classe 1985, passato in carriera per le giovanili della Stella Rossa fino all'Inter, passando per Cukaricki Stankom, OFK Belgrado, Lazio, Manchester City e appunto Roma, fino all'Inter. "Un amore viscerale verso il pallone, quello di Aleksandar - spiega il club in una nota ufficiale - passando per il cortile di casa, dalle sfide con il fratello Nikola. Due, in particolare: quella in cui i due fratelli mettevano il pallone al centro e partivano, di corsa, da lati opposti, per contenderselo come nella pallanuoto. E poi i calci di punizione, a cercare quell'angolo impossibile sopra al cancello di legno". L'accordo che legherà Kolarov all'Inter sarà annuale a 3,5 milioni netti, con opzione in favore della società per il rinnovo anche per la stagione 2021/2022.

"Conte importante per la scelta di Kolarov"

approfondimento

Punizioni-gol, solo Messi più di Kolarov dal 2017

A commentare l'operazione all'esterno della sede dell'Inter è stato il suo agente Alessandro Lucci: "Sicuramente una grande soddisfazione, una grande opportunità. Come è nata quest'idea? Ora è passato tanto tempo, non ricordo (ride, ndr). Inter da scudetto con Kolarov? Non lo so. Se è stato importante Conte? Assolutamente" le sue parole. Con un cenno anche alla possibile partenza di Matias Vecino, altro suo assistito oggi nell'organico di Conte: "Ancora non ci siamo concentrati su questo prossimo obiettivo, poi lo affronteremo con calma". Nel pomeriggio Kolarov incontrerà i suoi nuovi compagni di squadra sui campi della Pinetina per una prima sgambata.

L'agente di Kolarov, Alessandro Lucci, all'esterno della sede dell'Inter

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche