Dzeko resta alla Roma: finita la telenovela di calciomercato. Titolare contro la Juve

Calciomercato
©LaPresse

Dzeko resta alla Roma e si prepara, domenica sera, ad affrontare proprio la Juventus che si era avvicinata al bosniaco in questa sessione di mercato, salvo poi virare su Morata. E per la terza volta, dopo gli affari sfumati in passato con Chelsea e Inter, l'addio ai giallorossi dell'attaccante non c'è stato. Nessun dramma per Dzeko, che è pronto a ripartire, con nuove sfide e sempre con la Roma

FONSECA, LA CONFERENZA PRE JUVE LIVE

Domenica Dzeko sarà in campo con la Juve, ma sempre con la maglia della Roma. Per la terza volta l’addio ai giallorossi non c’è stato: non perché l’attaccante volesse essere ceduto, ma perché, ancora una volta, non si è concretizzata la trattativa per la sua partenza. L’ultima in ordine di tempo proprio la Juventus, che alla fine, visto lo stallo della situazione Dzeko-Milik, ha virato su Morata. Il bosniaco è stato sensibile alla corte di Pirlo, ma non ha mai vissuto come un dramma o una forzatura il fatto di restare a Roma. Un amore, quello con il club e la città, intenso e passionale, e un legame ancora più speciale considerando che i tre figli avuti con la moglie Amra sono tutti nati nella capitale. Lo stesso Fonseca, al termine della sfida di Verona, ha spiegato il mancato utilizzo di Dzeko: “E’ stata una mia decisione. Ha vissuto una settimana difficile, ho fatto questa scelta per preservarlo un po’. Ma il giocatore non mi ha mai chiesto di non giocare”.

Le trattative sfumate con Chelsea e Inter

approfondimento

La Roma paga l'errore Diawara: 3-0 per il Verona

Gli altri due precedenti, riguardano gli approdi saltati con Chelsea e Inter. Nel gennaio 2018, nonostante l’accordo di massima trovato tra il club londinese e quello giallorosso, l’affare sfumò per le richieste d’ingaggio dell’attaccante.  Nell’estate 2019, ci fu la telenovela con l’Inter: la cessione sembrava a un passo, ma alla fine il mancato accordo tra le società stoppò tutto. Anche in questo caso Dzeko non fece drammi, anzi, sposò il progetto Fonseca, con tanto di rinnovo fino al 2022. E adesso, alla sesta stagione con la Roma (complessivamente 222 presenze e 106 gol, 4° goleador di tutti i tempi), l’attaccante è pronto a ripartire, a 34 anni. Da una nuova proprietà, con nuove sfide, da capitano. E sempre con la Roma. A cominciare da domenica sera, dal primo minuto, proprio contro la Juventus.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche