Sampdoria, Quagliarella sul rinnovo: "Nessuno mi ha chiamato, Ferrero sa quello che fa"

Calciomercato

Protagonista con un bellissimo gol nel pareggio di San Siro contro il Milan, l'attaccante blucerchiato parla così del suo rinnovo: "Io e Ranieri nella Samp del futuro? Il presidente sa quello che fa, io non ho ricevuto nessuna chiamata ma sono un professionista e vado avanti"

MILAN-SAMP: HIGHLIGHTS - LA CLASSIFICA DI SERIE A

L’ennesimo gol, il decimo in questa Serie A. Una prodezza a San Siro che ha portato la Sampdoria a un passo dai tre punti contro il Milan (1-1 il finale, di Hauge la rete rossonera nel finale), Fabio Quagliarella commenta così il pallonetto che ha scavalcato Donnarumma: "La palla è arrivata, ho dato un mezzo sguardo e ho capito che potevo calciare subito. Non era un gol semplice, bisogna calcolare la traiettoria e tante cose: è andata bene". Contratto in scadenza a giugno, Quagliarella non spazza via i dubbi sul suo rinnovo: "Io l'Ibrahimovic della Samp come ha detto Ranieri? Non lo so, è una domanda che dovete fare il presidente, a me nessuno mi ha chiamato. Ma io sono un professionista e vado avanti per la mia strada".

"Ranieri è un grandissimo, lo dice la sua carriera"

vedi anche

Il Milan frena ancora, solo 1-1 con la Samp in 10

Futuro ancora in bilico sia per Quagliarella che per Ranieri, allenatore blucerchiato: "Il presidente sa quello che fa, il mister è un grandissimo e lo dicono i suoi numeri, la sua carriera. Io faccio il professionista”, ha affermato Quagliarella. Che non nasconde la gioia per aver tagliato il traguardo dei 10 gol anche in questa stagione: "È una grande soddisfazione andare in doppia cifra, più passano gli anni e più è difficile. Io sono consapevole delle mie forze, mi alleno sempre, faccio tutto quello che devo fare e poi cerco di sfruttare l’occasione se arriva qualche palla", ha concluso l’attaccante della Sampdoria.

Ranieri: "Rinnovo? Dipende da me. Quagliarella è un leader"

Tanta soddisfazione nelle parole di Ranieri che ha commentato così la prova della sua Sampdoria: "È stata una gran bella partita. Ai ragazzi ho detto di scendere in campo pensando di essere già sotto di un gol: sono stati davvero bravi, hanno fatto tutto quello che avevamo studiato, per altro all’ultimo secondo visto che i ragazzi rientravano dalle nazionali. Sono particolarmente contento e soddisfatto della prova”. Con un rammarico per il finale, quando è arrivato il pareggio del Milan: "Giocare in 10 l’ultima mezzora è stata davvero un’ingenuità, peccato". Ranieri che ha poi commentato così la situazione legata al suo rinnovo e a quello di Quagliarella: "Quello che fa Fabio lo vedono tutti, io posso dire che è un ragazzo stupendo. In allenamento non molla mai, per me è il nostro Ibrahimovic perché tutti i compagni gli vogliono bene, lo seguono, si incavola quando lo deve fare. È un vero leader. Come vivo la situazione legata al mio rinnovo? La vivo bene perché dipende da me", ha concluso l’allenatore della Sampdoria.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.