Udinese, Gotti non resterà nella prossima stagione: per il futuro il favorito è Zanetti

udinese

La società bianconera ha preso la decisione di non proseguire il proprio rapporto con l'attuale allenatore, che si interromperà così dopo un anno e mezzo: per prendere il suo posto il grande favorito è Paolo Zanetti, attualmente impegnato con il Venezia nella doppia finale play-off di Serie B contro il Cittadella

Il 5-1 subito a San Siro contro l'Inter sarà l'ultimo risultato di Luca Gotti sulla panchina dell'Udinese: la società bianconera ha infatti già deciso di non proseguire il proprio rapporto con l'allenatore, che si interromperà dunque dopo un anno e mezzo insieme. Gotti era subentrato nel novembre del 2019 a Igor Tudor, per quella che doveva essere soltanto una soluzione temporanea e che invece i buoni risultati hanno fatto diventare fissa fino alla conferma per la stagione appena terminata. I 40 punti ottenuti in questo campionato e una salvezza conquistata senza troppe difficoltà non saranno però sufficienti a Gotti per essere confermato anche per la prossima stagione, con l'Udinese che ha già individuato in Paolo Zanetti il nome del suo possibile erede.

La carriera di Paolo Zanetti

leggi anche

L'Inter chiude in goleada: Udinese battuta 5-1

Il grande favorito per prendere il posto di Luca Gotti sulla panchina dell'Udinese è Paolo Zanetti: l'attuale allenatore del Venezia si giocherà tra domenica e giovedì la finale play-off contro il Cittadella, con l'obiettivo di riportare il club veneto in Serie A dopo 19 anni di assenza. Qualunque sia il risultato finale della doppia sfida, Zanetti è l'obiettivo numero uno dell'Udinese, che nelle prossime settimane comincerà a parlare con il Venezia con l'obiettivo di liberare l'allenatore. Ex centrocampista tra le altre di Atalanta e Torino, il percorso da allenatore di Paolo Zanetti è cominciato nel settore giovanile della Reggiana, club nel quale nel 2014 ha terminato la sua carriera da calciatore. Il primo incarico come primo allenatore lo ottiene nella stagione 2017-18, quando prende la guida del Sudtirol, squadra di Serie C che porterà per due campionati consecutivi alla qualificazione ai play-off, non riuscendo però a conquistare la promozione in B. Serie B che Zanetti però si conquista con la chiamata dell'Ascoli, squadra dalla quale viene esonerato dopo 21 giornate del campionato 2019-2020 e dopo aver ottenuto 27 punti (tre in meno della zona play-off). La sua stagione migliore è però sicuramente quella ancora in corso a Venezia, dove conquista i play-off da quinto in classifica e ottiene la finale dopo aver eliminato il Lecce nella sfida andata e ritorno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche