Simeone: "De Paul voleva solo l'Atletico Madrid. L'ho studiato a lungo"

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

L'allenatore argentino racconta a Marca un retroscena del trasferimento di De Paul dall'Udinese all'Atletico Madrid: "Quando l'ho chiamato mi ha detto che il nostro era l'unico club in cui voleva giocare. In Italia è cresciuto tanto e ci sarà utile per fare gol e farli fare". Poi un messaggio a Real Madrid e Barcellona: "Sanno che non possono più sbagliare"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

"Quando l'ho chiamato mi ha detto che l'Atletico Madrid era l'unico club in cui voleva giocare. Gli ho risposto che ci saremmo visti dopo 20 giorni e ora è con noi". In un'intervista concessa a Marca Diego Simeone rivela un retroscena sull'arrivo al Wanda Metropolitano di Rodrigo De Paul, acquistato dall'Atletico per 35 milioni di euro dopo cinque stagioni in Italia all'Udinese. 

"De Paul sa fare gol e sa farli fare"

leggi anche

De Paul è dell'Atletico, all'Udinese 35 milioni

Simeone spiega di aver studiato a lungo il profilo del 27enne argentino, fresco vincitore della Copa America con la sua nazionale. "L'ho osservato tanto - ammette - iniziato sulla fascia sinistra, a Valencia. Poi è cresciuto tanto con l'Udinese. Sono sicuro che farà bene, associo le sue caratteristiche al resto della squadra. Abbiamo bisogno che i giocatori creino spazi negli ultimi metri, andando al tiro o lavorando in modo che ali e attaccanti possano arrivare davanti alla porta avversaria. Serve fare gol o farli fare. Sappiamo che non sarà facile ripetere i numeri di Llorente, che ha segnato 12 gol nella scorsa stagione, quindi ci attendiamo tanto anche da Saul, Lemar e De Paul, per esempio".

"Real Madrid e Barcellona non possono più sbagliare"

approfondimento

Simeone rinnova, è 3° coach più longevo d'Europa

Il Cholo, che ha da poco rinnovato il suo contratto con il club fino al 2024, ha parlato anche della vittoria della Liga 2020/21: "C'è molto lavoro concretizzato in quel 22 maggio. Molti ricordano quel momento, ma io voglio tornare indietro. Senza il lavoro precedente, in cui molti calciatori hanno segnato il percorso, non saremmo mai stati in grado di migliorare la storia dell'Atletico". Con una considerazione sulle rivali: "Real Madrid e Barcellona nella storia ci sono state quasi sempre superiori. Ciò non significa che nell'anno in cui puoi competere non potrai far meglio di loro: a noi è successo nel 2014 e nel 2021. Sono passati sette anni. Speriamo che non debbano passare altri sette anni per ripetere - aggiunge Simeone -  l'anno scorso abbiamo parlato di un Real Madrid che ha avuto una stagione meno buona del solito ma alla fine ha perso lo stesso nostro numero di partite. Ne abbiamo vinto uno in più. La differenza è stata in una partita. Capisco che Real Madrid e Barcellona sappiano che oggi non possono sbagliare".

"Con Griezmann rapporto speciale"

Simeone spiega anche il suo rapporto con Antoine Griezmann, ieri pilastro dell'Atletico e oggi avversario al Barcellona: "Le nostre famiglie sono amiche e ci vediamo di tanto in tanto. Siamo stati vicini nella scorsa estate, in passato ha dato tutto all'Atletico. Ora è al Barcellona, in un club straordinario e Antoine è al meglio delle forze. Lo ha dimostrato anche agli Europei, può dare davvero tanto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche