Kessié giura amore al Milan: "Voglio restare a vita, torno dai Giochi e sistemo tutto"

CALCIOMERCATO
©IPA/Fotogramma

Il centrocampista ivoriano, attualmente impegnato alle Olimpiadi con la sua Nazionale, ha chiarito in un'intervista a La Gazzetta dello Sport le sue intenzioni sulla questione rinnovo: "Voglio restare in rossonero, Maldini e Massara sanno quello che penso. Appena tornerò, sistemeremo tutto"

CALCIOMERCATO - TUTTE LE NEWS IN TEMPO REALE

"Sono orgoglioso di avere scelto il Milan e non voglio andare via. Anzi, voglio restare per sempre". Direttamente dal Giappone, una vera e propria dichiarazione d'amore al club rossonero firmata Franck Kessié. Intervistato da La Gazzetta dello Sport mentre è impegnato con la Costa d'Avorio alle Olimpiadi di Tokyo, il centrocampista - il cui contratto con il Milan è in scadenza nel 2022 - ha parlato del suo futuro e ha chiarito le sue intenzioni sul rinnovo: "Adesso sono ai Giochi - ha detto Kessié -, ma appena torno sistemo tutto. Io voglio soltanto il Milan e sia Maldini che Massara sanno qual è il mio pensiero, ci messaggiamo in continuazione". Spazio anche per una battuta sul soprannome attribuitogli dai tifosi rossoneri, 'Presidente'. "Mi piace tanto quando sento il coro 'un Presidente, c'è solo un Presidente' - ha aggiunto l'ivoriano -, io voglio esserlo a vita. Almeno quella calcistica...".

Presto l'incontro per il rinnovo

CALCIOMERCATO

I migliori giocatori in scadenza nel 2022

Se Kessié ha dunque chiarito le sue intenzioni, pochi dubbi anche sui progetti del Milan. Il club rossonero vuole chiudere al più presto la questione rinnovo e presto incontrerà George Antagana, l'agente del centrocampista, per discutere del prolungamento del contratto del giocatore e non perderlo a parametro zero come con Donnarumma e Calhanoglu. "Dispiace per le loro scelte - prosegue il centrocampista - perché abbiamo condiviso una parte importante della nostra vita e Gigio è il portiere più forte al mondo. Io, però, non posso entrare nella testa delle persone, comando solo per me". Nonostante i diversi impegni ravvicinati, Kessié non è provato fisicamente: "Perché dovrei essere stanco? Questo è il mio lavoro: correre, fare muro e ripartire. Più gioco, meglio sto. Sono molto motivato e non vedo l'ora di riabbracciare i miei compagni e il mister".

"Dobbiamo puntare al massimo in ogni competizione"

Poi l'ivoriano fissa l'obiettivo per la prossima stagione: "Dobbiamo puntare al massimo in ogni competizione, che sia il campionato o la coppa. La Champions l'abbiamo voluta a ogni costo e siamo riusciti a ottenerla con merito, ora dobbiamo essere all'altezza del nome che ha il Milan in Europa”. E per esserlo i rossoneri potranno contare su due attaccanti importanti: "Ibra quando è in campo ci dà molta sicurezza, Giroud invece sono contento che ora giochi con noi, non ha bisogno di presentazioni". Prima di pensare al campionato, però, ci sono delle Olimpiadi da portare a termine: "Voglio lasciare il segno con la maglia della nazionale. I giochi sono unici, ci manca un punto per accedere ai quarti di finale e dobbiamo restare concentrati", conclude. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche