Messi-Barcellona, Laporta: "Leo vuole il rinnovo, ma la Liga sia più flessibile"

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

Il presidente blaugrana, a margine della presentazione di Emerson Royal, parla del rinnovo del fuoriclasse argentino: "Tutti noi amiamo Messi e lui vuole restare, mi piacerebbe vederlo in campo già con la Juventus nel Trofeo Gamper". Poi la richiesta alla Liga sul fair play finanziario: "Vorrremmo poter comprare anche altri giocatori". E su Griezmann: "Con la giusta offerta..."

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS IN TEMPO REALE

Lionel Messi e il Barcellona, la storia continua. Per il momento a parole, in attesa della firma che legherà il campione argentino al club fino al 2026, quando avrà 39 anni. "Con Leo tutto sta andando bene, stiamo cercando di risolvere questioni importanti reciprocamente", ha spiegato il presidente del Barcellona Joan Laporta a margine della presentazione dell'esterno brasiliano ex Betis Siviglia Emerson Royal. Sulla volontà dei blaugrana non ci sono dubbi: "L’obiettivo è che Leo Messi resti al Barcellona. Vorremmo vederlo già nel Trofeo Gamper". Così Laporta fissa anche una scadenza rispetto all'ufficialità di un accordo già trovato da tempo sulla base di un quinquennale in cui il classe '87 percepirà la metà rispetto al vecchio ingaggio. La speranza per il numero uno catalano è dunque vederlo in campo contro Cristiano Ronaldo e la Juventus già nella sfida dell'8 agosto.

L'appello di Laporta alla Liga

approfondimento

I campionati che spendono di più: Serie A terza

Anche nella giornata di lunedì il quotidiano catalano Sport ha annunciato: "Accordo totale per il rinnovo di Messi". Una conferma rispetto a una trattativa per il rinnovo che sembra ormai chiusa: "Io so che Messi vuole rimanere e apprezzo molto questo fatto. Lo dobbiamo ringraziare per questo e mette tutto su una buona strada. Io la notte faccio sogni d'oro pensando a Messi. E spero continuino". L'impatto positivo non sarebbe soltanto sul Barcellona, quanto sull'intero campionato: "Tutti noi amiamo Leo. Averlo con noi e nella Liga è incredibile perché spettatori e amanti del calcio possono vedere il miglior giocatore della storia".  Anche per questo motivo Joan Laporta ha chiesto maggiore flessibilità alla Liga, che ha imposto un tetto salariale costringendo il club a ridurre il monte ingaggi della squadra per far quadrare i conti: "I giocatori che stiamo comprando, nonostante i paletti del fair play finanziario, possono essere tutti tesserati. Vorremmo che, se possibile, ci fosse più flessibilità della Liga come in altri campionati del continente. Ci piacerebbe anche poter comprare qualche altro giocatore".

"Per Griezmann c'è interesse, ma senza l'offerta giusta..."

E a proposito di calciomercato, per il Barcellona c'è da definire anche il futuro di Antoine Griezmann. L'attaccante francese, che ha un contratto in scadenza nel 2024, di fronte all'offerta giusta potrebbe anche partire per sbloccare la situazione finanziaria: "Griezmann rende felice l'allenatore, è un professionista. Ha combattuto al massimo nell'amichevole contro lo Stoccarda. C'è interesse per lui. Se il mercato non dà una situazione per partire, ha un contratto con il Barça e dobbiamo rispettare il contratto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche