Salah e il futuro: "Vorrei restare al Liverpool a vita ma non dipende solo da me"

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

L'attaccante egiziano parla a Sky Sports del suo futuro: "Mi piacerebbe restare al Liverpool fino al giorno del mio ritiro ma non dipende solo da me". Il suo contratto scade a giugno del 2023. Intanto è diventato il primo giocatore ad andare in rete per nove partite di fila con i Reds. "Klopp dice che sono il migliore al mondo? Lavoro per diventarlo"

I MIGLIORI MARCATORI DELLA CHAMPIONS 2021/22

"Mi piacerebbe restare al Liverpool fino al giorno del mio ritiro ma il futuro calcistico non è solo nelle mie mani". Parola di Mohamed Salah. Ai microfoni di Sky Sports, l'attaccante egiziano spiega le sue intenzioni ma precisa anche che il suo futuro "dipende dal club - le sue parole - al momento non mi vedo a giocare contro il Liverpool, mi renderebbe triste. Però vediamo cosa succederà in futuro".

Salah da record: nessuno come lui nel Liverpool

vedi anche

Salah incontra sé stesso al museo delle cere

In estate il Liverpool ha rinnovato i contratti di Henderson, Alisson e Van Dijk, mentre per discutere il prolungamento dell'accordo con Salah - oggi in scadenza a giugno del 2023 - non sono stati ancora fissati appuntamenti con l'entourage del 29enne egiziano. Fattore che non sembra incidere sul rendimento di Salah,  diventato a metà settimana il primo giocatore nella storia del Liverpool a segnare in nove presenze consecutive: merito della rete nella vittoria di martedì in Champions League contro l'Atletico Madrid. L'attaccante ha segnato sin qui 12 gol in 11 partite stagionali e ha spinto i Reds al secondo posto della Premier League, con vista sulla partita di domenica contro il Manchester United. 

"Migliore al mondo secondo Klopp? Lavoro per esserlo"

A Liverpool dall'estate 2017, Salah ha segnato 137 gol e servito 51 assist in 214 partite giocate con i Reds, vincendo la Champions  League, la Coppa del Mondo per club, la Supercoppa europea e un'edizione della Premier League. Numeri e prestazioni che hanno spinto il suo allenatore Jurgen Klopp a definirlo il miglior giocatore del mondo. "Mi sembra fantastico, ma penso che sia sempre un'opinione - replica Salah - non posso dire di essere il miglior giocatore del mondo ma di certo è la mia ambizione, non lo nego. Per me è un traguardo che mi spinge a lavorare duramente e a cercare di offrire la mia versione migliore. Sono contento delle mie prestazioni in questo momento e sto lavorando per avere sempre più fiducia in me stesso".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche