Napoli, Osimhen ha un prezzo: 100 milioni

Calciomercato
Francesco Modugno

Francesco Modugno

La necessità di ridurre il monte ingaggi del Napoli che verrà, obbliga la società a non considerare nessun giocatore incedibile. Nemmeno il centravanti nigeriano, che piace ad alcune società di Premier

Victor Osimhen da trattenere, godersi, far diventare ancor più un crac. Ma anche Victor Osimhen da vendere, se capita. Al prezzo giusto, però. Perché quando il monte ingaggi va tagliato - ed è un momento di crisi per tutti - non ci sono incedibili. Neppure Osimhen. Valore tecnico enorme, soprattutto in prospettiva; valore di mercato per il Napoli mai sotto i cento milioni. Soldi che potrebbero arrivare dalla Premier, dai soliti club (Newcastle, Arsenal, Manchester United), quelli che cercano un centravanti così e possono spendere.

Osimhen, l'agente a Castel Volturno

approfondimento

Segnali di futuro, De Laurentiis incontra Mertens

Il giro delle visite, delle chiacchierate esplorative e dei confronti è cominciato. L’agente a Castel Volturno è un segnale. Come gli sguardi ampi del Napoli sui migliori attaccanti: quelli col profilo e i parametri corretti, tecnici, d’età e di stipendio. Intanto però Osimhen è il centravanti, di oggi e ancora di domani.

Il Napoli che verrà

VIDEO

I gol e le migliori giocate di Kvaratskhelia

Il Napoli più fisico, più verticale, con più personalità sembra immaginato per lui. È il Napoli di Spalletti, di Koulibaly capitano, di Oliveira terzino di sinistra. E Zizì Kvaratskhelia talento da far esplodere. Ma con quasi mezzo undici da rifare. Magari resta Mertens (si tratterà sullo stipendio). Però ce ne sono quattro a scadenza. E poi Fabian, Ounas, chissà Zielinski… La Champions darà una accelerata ai progetti e le scelte. Per ora, però, di scelte non ce ne sono: allenamenti, correre forte, cena insieme con De Laurentiis e il caro Sassuolo da battere.