Gnonto piace in Bundesliga, su di lui Friburgo e Hoffenheim: le news di calciomercato

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

Dopo una grande stagione in Svizzera e l'esordio in Nazionale, l'esterno dello Zurigo è diventato uomo mercato. Tra le squadre maggiormente interessate ci sono il Friburgo e l'Hoffenheim del suo ex allenatore, André Breitenreiter. Solo il Sassuolo ha chiesto info in Italia

OLTRE GNONTO: I 2003 ITALIANI PIU' PREZIOSI

Da sconosciuto ai più a uomo mercato. Continua la settimana magica per Wilfried Gnonto, esterno classe '03 all’esordio in Nazionale contro la Germania e subito decisivo con un assist. L'ex Inter ha il contratto in scadenza nel 2023 e l'obiettivo dello Zurigo non è quello di perderlo a zero, ma nemmeno di cederlo a una cifra bassa. Sono tante le squadre estere che hanno chiesto informazioni, soprattutto in Bundesliga. Il Friburgo si era già precedentemente portato avanti con i discorsi, ma negli ultimi giorni insiste anche l'Hoffenheim dopo l'arrivo di André Breitenreiter, ex allenatore di Gnonto proprio allo Zurigo che vorrebbe portarlo con sé anche in Germania. Qualche timido interessamento è arrivato anche da Belgio e Italia. Nello specifico, hanno chiesto informazioni Anversa e Sassuolo, ma per ora nulla di concreto vista la cifra chiesta dallo Zurigo (intorno ai 7-8 milioni di euro).

Dal rifiuto dell'Inter all'assist in Nazionale: chi è Willy Gnonto

leggi anche

Gnonto: "Un sogno diventato realtà. E' bellissimo"

Cresciuto nel settore giovanile dell'Inter, Gnonto si è da subito imposto con l'U17 e l'U19 al punto che il club nerazzurro gli ha offerto un contratto quando non era ancora sedicenne. Con coraggio e consapevolezza, Gnonto rifiutò quella proposta perché non si sentiva ancora pronto. Ripartito dallo Zurigo, si è messo in evidenza in questa stagione con 10 gol totali (8 in campionato) e con la conquista del titolo di campione di Svizzera davanti a squadre come Basilea e Young Boys. Dopo aver disputato quasi per caso un Mondiale U17 da protagonista (convocato per l'assenza di Sebastiano Esposito, segnò 3 gol in 4 partite), Gnonto ha trascinato all'Europeo di categoria anche l'U19 nel girone di qualificazione. Senza passare dall'U21, Mancini ha deciso di convocarlo in Nazionale maggiore e lo ha fatto esordire con coraggio. Gnonto - da ragazzino chiamato il 'latinista del gol' per la sua passione per il latino - ha ripagato la fiducia con l'assist del momentaneo 1-0 per Lorenzo Pellegrini.