Salernitana, è fatta per Junior Sambia: contratto quadriennale. Le news di calciomercato

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

I granata hanno chiuso per Junior Sambia, terzino destro francese svincolato dopo la fine del suo contratto con il Montpellier. Operazione definita, mancano solamente gli ultimi dettagli: dopodiché il classe 1996 sosterrà le visite mediche e firmerà un contratto quadriennale con il club di Iervolino

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Altro colpo in difesa per la Salernitana, che ha definito l'operazione per l'arrivo di Junior Sambia. Il terzino destro francese classe '96 non ha rinnovato il contratto in scadenza nello scorso giugno con il Montpellier ed è attualmente svincolato. Mancano solamente gli ultimi dettagli da sistemare, dopodiché il giocatore sosterrà le visite mediche e firmerà un contratto di quattro anni con il club di Iervolino. Dopo aver chiuso per Domagoj Bradaric, terzino sinistro classe '99, la Salernitana ha regalato a Nicola un rinforzo anche per la corsia opposta. 

Junior Sambia, un jolly per Davide Nicola

leggi anche

Tutti gli acquisti ufficiali in Serie A

Nato a Lione nel settembre del 1996 in una famiglia molto numerosa (11 tra fratelli e sorelle) Sambia inizia a muovere i primi passi nel calcio professionistico con la maglia del Chamois Niortais, club di Ligue 2, insieme all'ex Napoli e Fiorentina Kevin Malcuit. Dopo aver collezionato 83 presenze, 6 gol e 5 assist con la maglia del club biancoblù, nell'agosto 2017 Sambia si trasferisce al Montpellier. L'impatto con la Ligue 1 è buono e già dalla prima stagione il terzino destro trova continuità di rendimento. Terzino destro di spinta, nella sua esperienza in Francia Junior è stato un vero e proprio jolly soprattutto per Michel Der Zakarian, allenatore del Montpellier dal maggio 2017 al maggio 2021, che spesso lo ha schierato anche a centrocampo (sia come centrale che come esterno offensivo). Nell'aprile del 2020, in piena pandemia, Sambia fu il primo calciatore di Ligue 1 a risultare positivo al Covid: per lui fu necessario il ricovero in terapia intensiva e i medici scelsero di metterlo in coma farmacologico in quanto le sue condizioni erano gravi.