Vai allo speciale Euro 2024
Arrow-link
Arrow-link

Juventus, da valutare il futuro di Chiesa tra il rinnovo e l'arrivo di Thiago Motta

juve
Giovanni Guardalà

Giovanni Guardalà

L'attaccante bianconero ha vissuto una stagione al di sotto delle sue potenzialità. Ora ci si interroga sul suo futuro: tra il tema contratto da risolvere (è in scadenza nel giugno 2025) e l'arrivo di Thiago Motta in panchina ci sarà da capire se l'ex Fiorentina rimarrà a Torino oppure no. La società valuterebbe infatti un'offerta congrua per Chiesa

Federico Chiesa e un futuro tutto da decifrare. La stagione appena terminata si è chiusa con 9 gol, 10 contando la Coppa Italia, lontano da quanto si aspettava Allegri che a inizio stagione aveva previsto per lui 15/16 gol perché convinto che il suo ruolo fosse quello dell'attaccante più che esterno. Chiesa non ha mai amato quel ruolo, spesso si defilava e altrettanto spesso tendeva a rinunciare alla fase difensiva che gli chiedeva Allegri. Per questo a volte l'allenatore della Juventus lo ha fatto partire dalla panchina. In otto occasioni. Tante per chi avrebbe dovuto essere un titolare inamovibile. Qualche leggero infortunio ha sicuramente frenato la stagione in alcuni momenti chiave. Il risultato finale è un rendimento al di sotto delle potenzialità di un giocatore per il quale la Juventus ha investito tanto.

Il futuro di Chiesa in bilico

E adesso? Intanto ci sarà da risolvere il tema contratto. La scadenza è a giugno 2025, di certo la Juventus non ha intenzione di iniziare la stagione in questa situazione. In più bisogna attendere l'insediamento di Thiago Motta che vorrà parlare singolarmente con tutti i giocatori. É certo che con il nuovo allenatore il suo ruolo sará diverso rispetto a quanto voluto da Allegri, ma è altrettanto vero che Thiago Motta ha la pretesa di vedere i suoi attaccanti mettere il piede anche in fase di non possesso. Altrimenti non puoi far parte del progetto. Poi, in generale, e non vale solo per Chiesa, dovesse arrivare un'offerta congrua la Juventus la valuterebbe. Da quando è arrivato nel 2020 ha vissuto di alti e bassi. Certo il grave infortunio al ginocchio ha inciso decisamente. Adesso é il momento di dare una svolta alla carriera. Se sará ancora alla Juventus o lontano da Torino oggi è impossibile da prevedere.