Vai allo speciale Euro 2024
Arrow-link
Arrow-link

De Ketelaere, è braccio di ferro fra Atalanta e Milan. Le news

Calciomercato

Il riscatto del belga si complica, con l’Atalanta che chiede uno sconto al Milan, fermo invece sulla cifra di 22 milioni, pattuita l’estate scorsa: incasso che al club rossonero serve per pianificare il mercato. Probabile che si possa andare oltre il 14 giugno, termine ultimo per esercitare i riscatti, per poi ridiscutere le cifre del prestito, con CDK che però a quel punto tornerebbe a essere rossonero. Tutti i possibili scenari

MILAN, LA CONFERENZA DI IBRA LIVE

Lo avevamo lasciato nella notte da sogno culminata con la vittoria dell’Europa League. Un sogno che potrebbe presto lasciare spazio a notti insonni. Il dubbio che aleggia è che Charles De Ketelaere potrebbe non essere riscattato dall’Atalanta. I nerazzurri chiedono uno sconto rispetto ai 22 milioni di euro pattuiti la scorsa estate, forti -prima di tutto- della volontà del belga di restare a Bergamo. Ma soprattutto del fatto che al Milan quell'incasso, servirebbe e non poco per la pianificazione del mercato. Per adesso però nessun cambio di rotta, nessuno sconto. Probabile, quindi, che si possa andare oltre la data del 14 giugno, termine ultimo per esercitare i riscatti, per ridiscutere le cifre del prestito. Ma a quel punto il belga tornerebbe ad essere virtualmente un giocatore rossonero. 

De Ketelaere, gli scenari per il futuro

Charles diviso dunque -per adesso- tra Bergamo e Milano. Da una parte la certezza di avere un ruolo ancora centrale con Gasperini che già in questa stagione lo ha fatto diventare grande con 14 gol e 11 assist tra Serie A e coppe. Dall'altra l'ipotesi ritorno al Milan, imprevedibile fino a qualche settimana fa, con una dirigenza che -di fatto- lo aveva scaricato lo scorso anno dopo un rendimento molto al di sotto delle attese. Poco meno di una settimana e sapremo. Qualche altra notte insonne e poi sarà futuro, vedremo con quale maglia.