06 gennaio 2017

Kolodziejczak difficile? Sui social interviene lui

print-icon
Thimotee Kolodziejczak - Gladbach

Thimotee Kolodziejczak, nuovo acquisto del Borussia Mönchengladbach

L'acquisto di Thimotèe Kolodziejczak da parte del Mönchengladbach ha creato scalpore e risate sui social. Per risolvere il problema della pronuncia, il Borussia ha fatto intervenire lo stesso francese sui propri canali

Il Borussia Mönchengladbach ha ormai imparato la lezione: ironizzare quando possibile, soprattutto sui social network. E allora ecco che, dopo l’ufficialità dell’acquisto di Thimotèe Kolodziejczak - e le conseguenti risate scatenatesi per via dell’impronunciabilità del cognome del giocatore francese - ha voluto per una volta chiudere il discorso, con la consueta finezza. Ma riavvolgiamo il nastro, per ricordare cosa è successo e come si è creato rumore nelle ultime ore in seguito a una delle ufficialità più curiose di gennaio.

Mix… impronunciabile - Borussia Mönchengladbach più Thimotèe Kolodziejczak è, al 4 gennaio, già l’accoppiata più pazza del mercato di gennaio. “Kolo” è il primo rinforzo per il club di Bundesliga allenato da Hecking. Il classe 1990 è stato acquistato dal Siviglia, dove ha giocato per due anni e mezzo senza mai brillare, nonostante ai tempi del Nizza fosse considerato un grande prospetto. Il costo del cartellino è stato di circa 8 milioni e - presumibilmente - sarà il difensore del futuro del Borussia, pronto a rimpiazzare il talento Christensen, di proprietà del Chelsea.


“A German Team” - Tornando al cognome del francese, beh, non può che far sorridere accostato al nome della sua sua nuova squadra. Soprattutto alla luce di quanto successo poche settimane fa, quando i tifosi del Celtic, pronti a giocare contro il Borussia in la Champions League, si trovarono decisamente in difficoltà nel pronunciare e soprattutto scrivere il nome degli ospiti. Tanto che decisero di ridurre “Borussia Mönchengladbach” in un più semplice “A German Team”. Una trovata che riscosse un seguito incredibile sui social e che ebbe eco e diffusione immediata, tanto da diventare anche il nuovo slogan del merchandising (una sciarpa così ce l'ha anche Buffon) del club tedesco.

E sui social... - Per dare seguito alla mossa del Celtic, c’è chi sui social ha provato - era inevitabile - a riproporre qualche perla d’ironia. Appena pubblicata la foto ufficiale con il ds Eberl, infatti, Kolodziejczak è diventato immediatamente “A French Defender”. C’è anche qualche tifoso che, con spirito e determinazione, ha proposto anche una saggia mediazione: “Facciamo che ti chiamiamo ‘Kolo’ e basta?”. E chi, disperato, ha gettato la spugna: “Non riesco a pronunciare neppure il nome della squadra, figuriamoci Kolodziejczak”.

La soluzione - In grande stile il Borussia è uscito dalle difficoltà emerse da un mix di parole davvero complicato. E lo ha fatto sempre sui social, attraverso Twitter, grazie a un video in cui lo stesso Kolodziejczak spiega a tutti l’esatta pronuncia del suo cognome. E poi, quasi imbarazzato, dice che “sì, va bene anche se mi chiamate solo Kolo”. Per la gioia di tutti i tifosi, forse, che già si stavano attorcigliando la lingua.  

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky