03 agosto 2017

Ufficiale, Neymar al Psg. Avrà la maglia numero 10

print-icon

Dopo il pagamento della clausola rescissoria (222 milioni di euro versati nelle casse del Barcellona), il Psg ha ufficializzato l'acquisto di Neymar. Prevista per venerdì la presentazione. Contratto fino al 2022 e maglia numero 10. Il club catalano comunque fa sapere che "il caso sarà sottoposto alla Uefa"

NEYMAR AL PSG, TUTTI I VIDEO PER APPROFONDIRE

Neymar è ufficialmente un nuovo giocatore del Psg. L'annuncio è arrivato dopo un interminabile tira e molla, con un comunicato pubblicato sul sito ufficiale del club parigino. Il meccanismo si è sbloccato dopo il pagamento della clausola rescissoria che legava il brasiliano al Barcellona. I catalani hanno incassato 222 milioni di euro e subito dopo Neymar ha chiuso l'accordo con il Psg. Un contratto che lo legherà ai parigini fino al 2022. Prevista per venerdì alle 13 la presentazione ufficiale. Il Psg sogna di poter schierare Neymar già sabato nella prima giornata di Ligue 1. Neymar indosserà la maglia numero 10, su gentile concessione di Pastore (attuale numero 10 del Psg), come spiega lui stesso in esclusiva a Sky Sport 24.

Il Barcellona non ci sta 

Il Barcellona è uscito allo scoperto attraverso una nota sul proprio sito ufficiale. "I legali rappresentanti di Neymar si sono presentati alla sede del club e hanno effettuato il pagamento di 222 milioni di euro, come indennizzo per la rottura unilaterale e senza causa del contratto che legava le due parti", spiega il Barcellona. La società catalana aggiunge che sottoporrà il caso Neymar con tutti i dettagli alla Uefa per "determinare le responsabilità disciplinari che potrebbero emergere".

La protesta della Liga

Prima del comunicato del Barcellona, dalla Spagna erano arrivate voci di un intoppo nel procedimento: la Liga non voleva accettare il versamento della clausola rescissoria. In sostanza i 222 milioni di euro sono stati "convertiti" - riferisce Marca - in un documento bancario che il brasiliano e il Psg hanno presentato negli uffici della Liga a Madrid. Il presidente della Liga, Javier Tebas, ha commentato così la vicenda: "Non vogliamo che la Liga venga utilizzato come meccanismo di illeciti. Il nostro obiettivo è che il Paris Saint-Germain venga sanzionato", ha dichiarato a L'Equipe.

Psg-Neymar, tutti i video