user
13 ottobre 2018

Barcellona, rosa blindata dopo il 'caso Neymar': clausole monstre all'interno dei contratti, tutte le cifre

print-icon

Dopo il trasferimento di Neymar, per il quale il PSG ha versato i 222 milioni di clausola rescissoria, il club blaugrana ha deciso di blindare la propria rosa attraverso l’inserimento di clausole monstre all’interno dei contratti dei giocatori. Tutte le cifre

IL DG DEL BARCELLONA: "I POST DI VIDAL UNA MANCANZA DI RISPETTO"

AHI SUAREZ: GUAI A UN GINOCCHIO, INTER A RISCHIO

RIVOLUZIONE AL BARÇA: NUOVO STEMMA UFFICIALE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

'Prevenire è meglio che curare'. Potrebbe essere questo il concetto venuto in mente negli ultimi mesi ai dirigenti del Barcellona. La società blaugrana, infatti, ultimamente ha attuato una particolare politica per quanto riguarda i rinnovi dei contratti dei propri giocatori. Probabilmente scotta ancora, in casa catalana, il trasferimento record di Neymar al Paris Saint Germain, avvenuto nell’estate del 2017 dopo il pagamento da parte del club francese della clausola rescissoria, fissata all’epoca in 222 milioni di euro. E’ per questo che al Barça, dopo il caso che ha visto protagonista il campione brasiliano, hanno deciso di blindare la rosa inserendo all’interno dei contratti dei calciatori delle vere e proprie clausole monstre.

Comanda Messi, seguono Pique e Busquets: tutte le clausole

Un trend che si è avvertito in maniera particolare proprio negli ultimi dodici mesi. Da allora il Barcellona ha deciso di rivedere le condizioni contrattuali dei propri giocatori, con l’obiettivo evidente di evitare l’ipotesi di un nuovo 'caso Neymar'. Per tutti i calciatori blaugrana, dunque, l’inserimento di una considerevole clausola rescissoria. La più alta, inevitabilmente, è quella del giocatore simbolo del club blaugrana, Leo Messi: la clausola dell’attaccante argentino, il cui contratto è in scadenza nel 2021, è addirittura passata da 300 milioni a 700 milioni di euro. Dietro la 'Pulga' altri due emblemi del Barcellona, Sergi Busquets e Gerard Pique, la cui clausola è passata da 200 a 500 milioni di euro. Cresciute notevolmente anche le clausole di Sergi Roberto (da 40 a 500 milioni) e Samuel Umtiti (da 60 a 500 milioni), mentre è fissata a 400 milioni la clausola di Coutinho, Dembélé e Arthur. Servirebbero 300 milioni di euro per prendere Vidal e Lenglet, mentre per prelevare il cartellino di Luis Suarez bisognerebbe versare al Barça 200 milioni di euro. Clausola aumentata da 80 a 180 milioni di euro per il portiere Ter-Stegen, la stessa inserita all’interno del contratto di Malcom. Momentaneamente ferma a 150 milioni la clausola di Jordi Alba, che però sta trattando il prolungamento del contratto: anche la cifra relativa all’esterno spagnolo dovrebbe essere rivista verso l’alto, mentre continuerà ad essere di 125 milioni di euro la clausola rescissoria di Ivan Rakitic. Di 100 milioni la clausola di Semedo, mentre restano più 'accessibili' gli altri: clausola di 80 milioni per l’ex difensore della Roma Vermaelen, 5 in più rispetto a quella prevista all’interno del contratto dell’ex centrocampista dell’Inter Rafinha. Sempre di 75 milioni di euro la clausola del giovane Alena, servirebbero 60 milioni per prendere Munir e il portiere di riserva Cillessen. Ad avere la clausola più bassa nella rosa del Barcellona due centrocampisti, Denis Suarez e Samper: 50 milioni per loro.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI