23 giugno 2017

Italia U21, Bernardeschi: "Baggio, Totti e Del Piero i miei idoli"

print-icon
Federico Bernardeschi

Federico Bernardeschi

Il giocatore della Fiorentina racconta la sua Nazionale in un'intervista alla UEFA: "Donnarumma mi ha sorpreso, Ventura insegna calcio. Di Biagio è pronto per un club"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Federico Bernardeschi, a tinte azzurre. Quelle della Nazionale Under 21, con cui sta inseguendo una disperata qualificazione alle semifinali degli Europei di categoria. Il calciatore della Fiorentina ha rilasciato un’intervista al sito della UEFA, con l’Italia a fare da filo conduttore: “C’è una generazione talentuosa in questo momento, che sta emergendo grazie al lavoro combinato di Ventura e Di Biagio. Ci divertiremo molto”. Anche per questioni di età, quando il giocatore deve indicare il compagno che l’ha impressionato maggiormente, non ha dubbi nell’indicare Gianluigi Donnarumma. “Chi arriva in Nazionale ha qualcosa di speciale, tutti hanno un gran futuro davanti, ma se devo fare un nome dico Gigio. Quando l’ho visto per la prima volta faceva cose impressionanti per l’età che aveva, fuori dal comune. Il più divertente, però, anche se non si direbbe, è Benassi” ha raccontato Bernardeschi.

Dagli Europei del 2015 a quelli attuali

Dal punto di vista personale, il giocatore ritorna all’Europeo di categoria di due anni fa: “Ero reduce da un infortunio che mi ha costretto a stare fermo tanto tempo, e non mi ha permesso di essere al massimo per la competizione. Oggi ho più esperienza in campo internazione e ho più carattere. Dal punto di vista tecnico sono cresciuto, perché ho lavorato in ruoli diversi e sono stato con la Nazionale maggiore agli scorsi Europei, sono maturato molto”. Quindi, si ritorna vertiginosamente a quelli attuali. “Ci sono tante squadre competitive, con giocatori forti: Saul, Asensio, Schick. Di Biagio è molto preparato, più di quanto sembri. Credo sia pronto per un club” ha proseguito Bernardeschi.

Le capacità di Ventura e gli idoli in azzurro

Il suo futuro nelle selezioni, con ogni probabilità, proseguirà nella Nazionale maggiore: “Ventura sa fare calcio e lo insegna da tanti anni, trasmette questa consapevolezza alla squadra e credo che sia un pregio. Mi piacerebbe giocare il Mondiale, sarebbe bellissimo”. E quando c’è da scegliere gli azzurri preferiti, Federico va sul sicuro: “Baggio, Totti e Del Piero. Da fantasista, mi piacciono i giocatori così”.

CALCIOMERCATO 2019, TUTTI I VIDEO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

LE ULTIME DI GIANLUCA DI MARZIO

Tutti i siti Sky