user
30 giugno 2017

Calciomercato Inter, incassati 30 milioni: ok il Fair Play Finanziario

print-icon

I nerazzurri sono riusciti a mettere a posto i conti secondo le normative del Fair Play Finanziario entro il termine del 30 giugno. Decisive le cessioni di Caprari alla Sampdoria e di Banega al Siviglia

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Un calciomercato che adesso può essere programmato con maggiore serenità, per l’Inter. Per motivi di Fair Play Finanziario, infatti, i nerazzurri sono stati costretti a plusvalenze per il valore di 30 milioni di euro. Inizialmente, la scelta del club era quella di sacrificare un big e in questo senso il giocatore più quotato a lasciare Milano era Ivan Perisic. L’esterno croato infatti aveva attirato su di sé gli occhi di diverse big europee, tra cui il Manchester United di José Mourinho, pronto a fare un’offerta considerevole. Poi, il cambio di rotta: tra giovani ed esuberi, l’Inter è riuscita a totalizzare ugualmente i 30 milioni richiesti dalla UEFA, sanando quindi i propri conti e potendo concentrarsi di più sul mercato in entrata, che ha già visto l’arrivo di Milan Skriniar. Il calciatore slovacco proprio nella giornata di ieri ha sostenuto le visite mediche e firmato i contratti.

Il conto delle cessioni

Nell’ambito dell’affare che ha portato il difensore in nerazzurro, è stato ceduto Gianluca Caprari alla Sampdoria, per un costo di 15 milioni. Un’altra cessione importante è stata quella di Ever Banega, che è ritornato al Siviglia. In un primo momento, per l’argentino si era fatto avanti con decisione l’Espanyol, quindi c’è stato il sorpasso degli andalusi, dove il giocatore ha vissuto uno tra i migliori momenti della sua carriera. Gli spagnoli se lo sono assicurati per 9 milioni di euro. In giornata è arrivata anche l’ufficialità del passaggio di Federico Dimarco al Sion, a 4 milioni. Con le cessioni dei giovani Andrew Gravillon al Benevento (1,5), Senna Miangue al Cagliari (3,5) e Fabio Eguelfi all’Atalanta (1,5), la soglia di 30 milioni è stata anche superata. Senza considerare, inoltre, le operazioni che hanno coinvolto altri elementi del vivaio nerazzurro.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI