Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
18 luglio 2017

Cassano, dietrofront: "Non mi ritiro. Resto al Verona"

print-icon

Clamoroso passo indietro per Antonio Cassano: dopo aver pensato all'addio con l'Hellas Verona, il talento di Bari Vecchia ha cambiato idea e ha deciso di continuare a giocare con la maglia gialloblù. C'erano motivi familiari alla base della scelta, ma in conferenza stampa ha spiegato di aver avuto solo un momento di debolezza

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA CONFERENZA DI CASSANO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Giornata incredibile quella vissuta da Antonio Cassano. In mattinata circola la notizia che Fantantonio ha deciso di lasciare il Verona e il calcio giocato a pochi giorni dalla firma del contratto con la società veronese. Una decisione clamorosa per il talento di Bari Vecchia, dettata dalla nostalgia di casa vista l'impossibilità della moglie, Carolina Marcialis, e dei figli di raggiungerlo nella città veneta. L'ex Parma convoca una conferenza stampa nel pomeriggio per spiegare i motivi dell'addio, ma davanti alla stampa Cassano sorprende tutti: "Non mi ritiro, resto al Verona". Un dietrofront incredibile che il fantasista giustifica così: "Questa mattina ho avuto un momento di debolezza, ma voglio continuare a giocare. È una scommessa che voglio vincere. Come al solito stavo ragionando di pancia e stavo per commettere un'altra sciocchezza. Volevo staccare un attimo, ma dopo un confronto ci ho ripensato. Devo ringraziare mia moglie, i miei figli, il direttore sportivo e il presidente che mi hanno fatto cambiare idea. Se i tifosi si sono sentiti offesi gli chiedo scusa, ma non sarei andato in nessun altro club. Ora sono determinato a fare una stagione super, con un paio di giocate vi farò dimenticare tutto. Ho perso sette chili e ho tante motivazioni, vi farò divertire". Il classe '82 ringrazia infine ancora la famiglia per l'appoggio ricevuto: "Mia moglie si è emozionata e mi ha fatto emozionare perché mi ha detto 'io e i nostri bimbi non possiamo non vederti giocare...".

"Avere un momento di stanchezza è umano" spiega poi il direttore sportivo del Verona, Fusco, che aggiunge: "Il motivo della sua esitazione è dovuto alla ripresa degli allenamenti e della routine dopo un anno in cui è rimasto fermo. Antonio ha avuto il coraggio di ripensare a una scelta presa d'impulso. Questa mattina abbiamo avuto un primo confronto, ne abbiamo parlato e dopo aver fatto le sue valutazioni ha deciso di continuare questa sfida che sono convinto vincerà. Il Verona dovrà affrontare un lungo percorso e sono contento che Cassano ne faccia parte" conclude.

Cassano, la ricostruzione dell'ultima trovata di FantAntonio

    

calciomercato, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI