Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
28 luglio 2017

Calciomercato Inter, Spalletti: "Partenza Perisic capitolo chiuso"

print-icon

L'allenatore nerazzurro alla vigilia della gara contro il Chelsea: "Mi opporrò con forza alla cessione di Perisic. Della mia squadra ora non sono sorpreso". Su Conte: "Ogni tanto dimentico qualcosa, io so quello che è successo a me. Tutto il resto conta poco"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Dopo l’importante vittoria per 2-0 contro il Bayern Monaco, è tempo di una nuova vigilia per l’Inter di Luciano Spalletti, pronta ad affrontare a Singapore il Chelsea di Antonio Conte. L’allenatore toscano ha parlato in conferenza stampa, concentrandosi soprattutto sulla questione Perisic: “C'erano state delle situazioni che conoscete, la trattativa non ha avuto seguito. Per Perisic il discorso è chiuso, più passano i giorni e più diventa complicato inserire un altro nel suo ruolo e di conseguenza io mi opporrò con forza alla cessione”, ha ammesso. Toccati anche temi più di campo: “Dalla mia squadra ora non sono sorpreso, ho sempre detto che la vera spinta reattiva per capovolgere la situazione che stiamo vivendo deve venire da quelli che ci sono dentro, non si deve aspettare qualcuno da fuori: siamo noi che ci dobbiamo riappropriare delle nostre qualità, che sono poi quelle importanti che si sono viste nelle parte iniziali. Chiaro che tutti fanno caso al risultato, ma la squadra ha un comportamento ben definito e questa è la cosa più importante".

Spalletti: "Icardi torna la prossima settimana"

"Conte? Ogni tanto dimentico qualcosa. So quello che è successo a me"

Spalletti ha poi continuato: “A me non interessa molto quello che è successo precedentemente. Io so quella che è la mia posizione, so cosa i calciatori e i tifosi dell'Inter si aspettano da me, cercherò quindi di portare a termine quello che è il mio lavoro, ma quando ho fatto il mio dovere sono a posto con la mia coscienza, ed è questa la cosa importante”. Parlando del campionato, spiega: “Secondo me ci sono squadre che hanno più chance, ma il Milan si può sicuramente inserire perché ha fatto una campagna acquisti importanti. Squadre come Juve, Napoli o Roma non glielo permetteranno facilmente. Però avendo un allenatore bravo che sa dare segnarli giusti ai calciatori, ci può anche stare che i rossoneri si inseriscano per la vittoria del campionato”. Contro l’Inter proprio quel Conte tanto cercato dai nerazzurri in estate: “Ogni tanto dimentico qualcosa, io so quello che è successo a me, e non mi va di andare a dire che ho avuto contatti con questo e con quello. Ho avuto contatti con l'Inter quando mi ha cercato e sono contento di aver avuto la possibilità di svolgere qui questo ruolo. Tutto il resto conta poco, in che posizione sono stato scelto, se erano stati contattati altri allenatori, se avessero voluto altri nomi: mi interessa zero”, ha concluso Spalletti.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI