Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
31 gennaio 2018

Calciomercato Napoli, non arriva Politano del Sassuolo: clamoroso retroscena

print-icon

Tentativi del Napoli fino all'ultimo minuto della sessione di mercato, ma Politano resta al Sassuolo. C'è un retroscena: il giocatore aveva firmato alle 22, mentre il club azzurro alle 21.47 e alle 22.50 aveva invianto i carteggi sia dell'attaccante neroverde che per il prestito di Ounas proprio agli emiliani. Questi, però, secondo la versione della società di De Laurentiis non avrebbero controfirmato in tempo

CALCIOMERCATO: RIVIVI TUTTE LE TRATTATIVE DELL'ULTIMA GIORNATA 

CALCIOMERCATO NAPOLI - IL PUNTO SULLE TRATTATIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

C'era un nome, soprattutto uno in cima alla lista dei desideri del Napoli per la sessione di mercato appena conclusa: Matteo Politano. Alla fine, però, dopo una serie di tentativi, tutto è sfumato. Il 24enne attaccante resta in neroverde, con il Napoli che negli ultimi minuti del mercato di gennaio era arrivato ad offrire 28 milioni di euro più 1 di bonus. L'operazione avrebbe comportato poi l'acquisto da parte degli emiliani di Farias dal Cagliari, per un corrispettivo di 8 milioni. Il trasferimento è saltato, ma c'è un retroscena.
 

La mancata controfirma

Se la trattativa non è andata in porto è per una mancata controfirma: questa la versione del Napoli. Politano - si apprende dal club di De Laurentiis - aveva firmato alle ore 22, mentre il Napoli aveva fatto altrettanto con la sua parte contrattuale (8 pagine), rispettivamente alle 21.47 per Politano e alle 22.50 per Ounas, destinato ai neroverdi in prestito. Questi gli orari in cui sono stati spediti i carteggi al Sassuolo che, però, non li avrebbe controfirmati in tempo. Il Napoli, come detto, avrebbe pagato Politano 28 milioni più il prestito di Ounas. Al Sassuolo sarebbe andato anche Farias per 8 milioni più 2 di bonus. Attesa a questo punto la versione degli emiliani per avere un quadro chiaro e completo della vicenda.
 

Tutti tentativi del Napoli

Dopo l’incontro avvenuto in serata tra il ds del Napoli Cristiano Giuntoli e l’ad del Sassuolo Giovanni Carnevali, la società azzurra era disposta ad accontentare le iniziali richieste del club neroverde per regalare a Maurizio Sarri la pedina desiderata per lo scacchiere offensivo. Nuovo rilancio, aumentata l’offerta fino a 25 milioni di euro (22 come parte fissa più 3 di bonus), ma il Sassuolo ha respinto l'ennesimo attacco di Giuntoli: "Al momento non ci sono possibilità che Matteo Politano vada al Napoli". Nelle ore successive c'è stato il nuovo tentativo degli azzurri fino all'epilogo poc'anzi raccontato.

Ounas, la mossa che non basta al Napoli

La lunga serata dell'affare (mancato) Politano ha vissuto un altro passaggio. Mentre arrivava l'accordo con l'Inter per prendere Andrea Pinamonti - trattativa venuta meno per la mancata volontà del giocatore - il Sassuolo lavorava a un'alternativa, ovvero Adam Ounas dal Napoli. Intesa trovata con gli azzurri per il prestito dell'algerino, ma quella che sembrava la chiave giusta, l'ultima per sbloccare la trattativa Politano, alla fine non ha portato all'effetto auspicato dal Napoli.

Nessuna interferenza della Juve

Politano alla Juventus non è mai interessato. Per questo motivo è da escludere un'azione di disturbo dei bianconeri nella trattativa Napoli-Sassuolo. Il giocatore non è un obiettivo della Juve, ma ciò non esclude sondaggi da parte di club terzi per far aumentare il prezzo del giocatore. Cosa che verosimilmente si è verificata considerano i 28 milioni proposti alla fine dal Napoli.
 

Klaassen, trattativa arenata

Nel frattempo in casa azzurra si era arenata anche la trattativa legata a Davy Klaassen. Il centrocampista olandese, oltre ai problemi legati ai diritti di immagine, ha già giocato in questa stagione in Europa League con la maglia dell’Everton, non rendendosi quindi disponibile per la competizione europea.

Speciale Calciomercato 2018

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI