Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
15 ottobre 2018

Calciomercato, tutti pazzi per Piatek. Perinetti: "Al Genoa fino a giugno. Ecco chi lo vuole"

print-icon

Il dirigente rossoblù a Tuttosport: "Sono stupito dalla sua serenità, pensa solo al gol e non si fa distrarre da nulla. È partito alla grande, ma siamo solo all'inizio. Su di lui club tedeschi, spagnoli e le big italiane. E sul prezzo..."

DE LAURENTIIS: "HO PARLATO CON PREZIOSI DI PIATEK"

PIATEK: LA STORIA E I LUOGHI DI INIZIO CARRIERA

TUTTI I GOL DI PIATEK IN CAMPIONATO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Sette partite e nove gol in Serie A, una presenza e ben quattro reti in Coppa Italia, due presenze e una marcatura con la maglia della Nazionale: numeri impressionanti quelli di Krzysztof Piatek. L'attaccante classe 1995 arrivato al Genoa in estate ha stupito tutti con un inizio di stagione super e adesso non sembra avere nessuna intenzione di fermarsi. "Sono rimasto stupito dalla sua serenità. Soprattutto nell’ultimo periodo, dove più o meno tutti i giorni è al centro delle attenzioni mediatiche, mi ha colpito la maturità. Sembra vivere all’interno di una campana di vetro. E’ un ragazzo sano e quadrato, non si fa distrarre da nulla. Lui vive per il prossimo gol", ha ammesso il direttore generale del Genoa Giorgio Perinetti in un’intervista rilasciata a Tuttosport. Il dirigente rossoblù ha poi proseguito: "Piatek è un attaccante diverso da tutti quello che ho avuto, come stile mi ricorda le grandi punte degli anni 60-70: tanti gol e poche parole".

"E' partito alla grande, ma siamo solo all'inizio"

"Una sorpresa? Non proprio. Già dalle prime partite in famiglia ci eravamo accorti che Piatek fosse un attaccante concreto", ha proseguito Perinetti. Che non pone limiti alla crescita dell’attaccane polacco, grande protagonista di questo avvio di campionato: "E' partito alla grande, ma siamo all’inizio: dopo la pausa c’è la Juventus, che sarà solo la prima tappa dura di un ciclo di ferro nel quale Piatek si misurerà con ostacoli ancora superiori. Siamo curiosi anche noi di verificarlo a un livello di difficoltà maggiore". Il dirigente del Genoa poi prosegue: "Il colpo migliore di Piatek? Ne ha tanti, è speciale. Diciamo che la sua qualità migliore non è un colpo: lo smarcamento. E' una dote innata, poi riappare in tempo per segnare".

"Dirigenti tedeschi e spagnoli a Marassi. Su di lui tutte le big italiane"

Gol e ovviamente… mercato, con Piatek finito nel mirino di diversi club: "Negli ultimi tempi a Marassi abbiamo accreditato tanti osservatori e dirigenti di club tedeschi e spagnoli. In Italia tutte le big hanno preso informazioni, ma come ha detto il presidente Preziosi fino a giugno Piatek se lo godranno i tifosi del Genoa. Quotazione tra i 40 e i 60 milioni? Noi il prezzo non lo facciamo, dobbiamo ancora misurare i margini di crescita del ragazzo. Il prezzo lo faranno la consistenza delle varie offerte e la concorrenza", ha concluso Perinetti.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI